Un ecografo ultraportatile donato alla Casa di riposo

La casa di riposo, (anzi, la APSP) S. Gaetano di Predazzo, ha realizzato un sogno, grazie allo spirito di generosità e sensibilità delle istituzioni del territorio – sottolinea il presidente Renato Cemin –  dalla Cassa rurale Val di Fiemme, alla Cassa rurale Dolomiti, dalla Fondazione Il Sollievo a Rencureme, siamo riusciti a ottenere la copertura finanziaria per l’acquisto di un ecografo ultraportatile e di sonde diagnostiche aggiuntive con il vantaggio per le nostre istituzioni di poter eseguire le diagnosi direttamente in struttura in pazienti , loro malgrado, spesso allettati e non collaborativi, per i quali lo spostamento presso i centri ospedalieri risulterebbe molto difficoltoso.

L’attrezzatura sarà disponibile verrà condivisa tra le APSP del territorio in base alle necessità di utilizzo.

Venerdì 17 dicembre alle ore 16.30 presso l’aula magna del municipio di Predazzo ci sarà la cerimonia di consegna e benedizione dell’attrezzatura. Sarà anche un’occasione per un saluto e per lo scambio degli auguri in vista delle prossime festività da parte di tutto lo staff della casa di riposo di Predazzo e delle associazioni donatrici.

nella foto: un modello di ecografo ultraportatile

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento