Katz al MART e Bansky a Trento

Un buon motivo per uscire dalla valle questo inizio d’estate è indubbiamente una visita al MART di Rovereto, con una puntata a Trento.

Alex Katz

E’ stata appena inaugurata infatti La vita dolce, l’attesa monografica su Alex Katz, tra i maggiori pittori contemporanei. Noto per i suoi ritratti e paesaggi, rielabora i riferimenti della pop art, della cultura di massa, della società americana, della televisione, del cinema e della pubblicità. Appropriandosi dei principi minimalisti li spoglia dalle durezze ideologiche e si sofferma sui caratteri più squisitamente formali che definiscono il gusto collettivo e il lifestyle.

Nelle sue tele le atmosfere sono sospese, serene, oltre il tempo frenetico del lavoro e delle preoccupazioni. Nelle case, nelle gite al mare, nella quotidianità, nei ritratti e nei paesaggi Katz raffigura ciò che conosce: la sua New York e l’amato Maine, le persone più care, parenti e amici. In un percorso a colori, oltre 40 tele di grandi e grandissime dimensioni, realizzate tra gli anni Novanta e oggi, raccontano la stagione della maturità dell’artista. La mostra è visitabile fino al 18 settembre.

La forza del vero

Nelle stesse date il Mart propone La forza del vero. I Pittori moderni della realtà. Protagonisti Gregorio Sciltian, Pietro Annigoni, i fratelli Xavier e Antonio Bueno, a cui si aggiungono Giovanni Acci, Carlo Guarienti e Alfredo Serri. Ciò che accomuna questi artisti è il desiderio di una rinascita della pittura che corrisponde a una parallela rinascita dell’umanità dopo la distruzione e la sofferenza della Seconda guerra mondiale. I Pittori moderni della realtà condannano le avanguardie e il nascente astrattismo a cui preferiscono la grande tradizione pittorica italiana.

Bansky

A partire dal 18 giugno, il ricco palinsesto estivo del Mart continua a Trento. Il Palazzo delle Albere ospita un’esposizione dedicata al writer più noto e misterioso del mondo: Banksy. Oltre 100 opere caratterizzate da un linguaggio diretto e caustico con cui l’artista parla senza filtri al mondo. In mostra alcuni dipinti, serigrafie, numerosi stencil, oggetti installativi e memorabilia.

La Galleria Civica di Trento presenta invece Eccentrici, Apocalittici, Pop. Inferno e delizia nell’arte contemporanea, una mostra sul Pop Surrealismo. Ironico e dissacrante, post moderno, pesca nei codici della storia dell’arte e negli immaginari visivi di un mondo sempre più globalizzato e interconnesso. Con opere di Verlato, Di Piazza, Mazzoni, Veneziano, Laurina Paperina, El Gato Chimney, Ozmo e Pao, a cura di Margherita de Pilati e Ivan Quaroni, il progetto dà conto degli esiti del Pop Surrealismo in Italia.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento