6 per 8: sei mesi per otto libri: la sfida di lettura della biblioteca di Tesero

 

Prima sfida di lettura della biblioteca di Tesero che propone, per partecipare, la lettura

Di almeno un libro appartenente a una delle otto categorie elencate qui sott. La sfida consiste nel leggere il libro e comunicare via email o direttamente in biblioteca, il titolo del libro letto e la categoria cui appartiene. Chi vuole può aggiungere anche un piccolo commento.

In forma anonima, sulla pagina facebook della biblioteca e su un cartellone esposto in biblioteca, ogni settimana sarà pubblicato l’elenco aggiornato dei libri letti per ogni categoria.

La sfida è con se stessi: riuscire a leggere otto libri in sei mesi, da marzo ad agosto. L’ordine di scelta delle categorie non è importante. Non si vince nulla se non la soddisfazione di esserci riusciti e – aggiungiamo noi – di aver partecipato e di confrontarti comunque con le letture  dei concittadini.

Si può iniziare in qualsiasi momento. Se la sfida è troppo semplice, nulla impedisce un secondo giro: in fondo si tratta solo di un libro ogni venti giorni, circa!

Queste le categorie proposte:

  1. un libro CLASSICO della letteratura italiana o mondiale
  2. un libro CONSIGLIATO dalla bibliotecaria
  3. un libro dal titolo MONOPAROLA
  4. un libro con una brutta COPERTINA
  5. un libro con più di 430 PAGINE
  6. un libro che avresti SEMPRE VOLUTO leggere
  7. una BIOGRAFIA
  8. un libro da cui è stato tratto un FILM famoso

La biblioteca comunica inoltre che sono sempre in distribuzione gratuita ai cittadini una copia i libri: “La Comunità Territoriale di Fiemme” di Alberto Folgheraiter e Gianni Zotta, ideato e donato dalla Comunità Territoriale, una testimonianza completa dei paesi della Val di Fiemme attraverso immagini, notizie, curiosità ed informazioni e il  “Dizionario toponomastico del Trentino. I nomi locali dei comuni di Panchià, Tesero e Ziano di Fiemme”, curato dalla Provincia. 

La biblioteca è aperta dal martedì al sabato dalle 14.30 alle 18.30 e vi si può accedere, come previsto dalle indicazioni governative per le zone arancione, su prenotazione rispettando le norme di sicurezza.

Francesco Morandini

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento