9 azzurre su La VolatA per due slalom di Coppa del Mondo

Gareggiare in casa regala sempre qualche emozione e stimolo in più, di cui potrà beneficiare nel prossimo weekend in Val di Fassa la forte squadra azzurra capitanata da Federica Brignone e da Marta Bassino, doppiamente motivate dopo gli ottimi risultati conseguiti nel fine settimana scorso a Crans Montana, dove ha brillato anche la trentina Laura Pirovano, pronta a raccogliere l’abbraccio del suo pubblico. Sabato 24 e domenica 25 febbraio la pista La VolatA di Passo San Pellegrino sarà teatro di due superG di Coppa del Mondo, inserita per la prima volta nel calendario del massimo circuito internazionale dopo la felice esperienza del 2021, quando la località fassana ospitò il recupero di tre gare veloci.

Ricorda bene quell’esperienza Federica Brignone, che nell’ultima prova di quella tre giorni riuscì a centrare il bersaglio grosso, proprio in superG. A Crans Montana, la valdostana ha colto due secondi posti, uno in discesa e uno in superG, nella seconda occasione mancando l’appuntamento con la vittoria per appena 4 centesimi, quelli che l’hanno separata dall’austriaca Stephanie Venier. «Mi brucia un po’ perché spesso sono dietro per pochi centesimi – ha commentato l’azzurra, che è in piena corsa per la conquista della sfera di cristallo di specialità, terza in classifica a quota 326 punti, a 34 lunghezze di distanza dalla leader Lara Gut-Behrami -. Non penso alle classifiche, voglio andare avanti gara per gara e cercare di fare ogni volta il meglio. Ora si gareggia in Italia, a Passo San Pellegrino, e lì spero di poter tirare a tutta dall’inizio alla fine. Voglio fare delle belle gare».

Brignone proverà a replicare il successo del 2021 e nel prossimo fine settimana sarà tra le atlete più attese assieme alla compagna di nazionale Marta Bassino, che a Crans Montana ha vinto la seconda delle due discese libere in programma e ha conquistato un terzo posto in superG. «Sono veramente felice di quanto sono riuscita a raccogliere a Crans Montana – ha spiegato la piemontese -. Queste gare mi danno fiducia e continuerò su questa strada. Giovedì farò un giorno di gigante e poi torneremo a fare velocità in Val di Fassa».

Dorigoni

Assieme a Brignone e Bassino, in Svizzera ha brillato anche la ventiseienne di Spiazzo Rendena Laura Pirovano, quarta e quinta nelle due gare di discesa libera, poi undicesima in superG. Per lei le motivazioni saranno doppie, visto che si gareggerà nel suo Trentino, dove proverà a dare nuovamente l’assalto al primo podio in Coppa del Mondo, sfumato per nove centesimi venerdì scorso. «Sono veramente contenta di quanto ho raccolto e di come ho sciato a Crans Montana – racconta Pirovano -. Sono riuscita a tornare nella top 5 e ho eguagliato il mio miglior risultato in carriera. Queste belle prestazioni sono arrivate proprio alla vigilia delle due gare di casa. Mi hanno dato grande fiducia e ora spero di poter raccogliere dei bei risultati davanti al mio pubblico». Sognando un posto sul podio.

Oltre Federica Brignone, Marta Bassino e Laura Pirovano il direttore tecnico Gianluca Rulfi ha convocato per la due giorni trentina anche Roberta Melesi, Nicol e Nadia Delago, Teresa Runggaldier, Vicky Bernardi e Sara Thaler. Le atlete e i tecnici arriveranno in Val di Fassa mercoledì 21 febbraio e giovedì è prevista una giornata di allenamento, nel luogo e sulla pista che verrà decisa dagli allenatori domani in base alle condizioni meteo.

Arredamenti Depal

Nel frattempo i lavori di bagnatura della pista La VolatA sono terminati, come evidenzia il direttore sportivo dell’evento Davide Moser: «Devo dire un grazie a tutti i nostri collaborati dei tre sci club Ski Team Fassa, Monti Pallidi e FassActive e a tutto lo staff della società impianti per il grande lavoro svolto in questi giorni. La pista è preparata come richiesto da Fis. Noi siamo pronti, confidando nel meteo».

Foto: Federica Brignone – PegasoMedia

Expert f.lli Tomaselli
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email