A “Marmolada-Madre roccia” il Premio Città di Imola

Marmolada – Madre Roccia di Matteo Maggi e Cristiana Pecci (Italia/2024/76′) presentato ieri al Film Festival di Trento, ha ottenuto il Premio “Città di Imola”, che si propone di valorizzare l’opera cinematografica o documentaristica che maggiormente si e contraddistinta tra i candidati per qualità artistiche e tecniche nonché per l’esaltazione dei valori fondanti del Cai. «E’ lo sguardo travolgente sulle vertiginose placche della parete sud della Marmolada ad ospitare la conquista di “Madre Roccia”, una via per lungo tempo irrisolta, unica e inaccessibile. Quattro forti alpinisti e quattro le generazioni a confronto, perfetta combinazione di tecnica, intuito, fantasia, talento e ironia. Oltre al puro e avvincente senso di avventura verticale, la pellicola evidenzia poi le gravi fragilita del nostro patrimonio naturale a causa dell’inesorabile cambiamento climatico, anche grazie alla testimonianza dai rifugisti della Val Ombretta, fondamentale presidio e memoria storica della Regina delle Dolomiti» ha scritto la giuria, composta da Tamara Lunger, Mauro Bartoli, Carlo Machirelli, Nicoletta Favaron, Giuseppe Savini. Il premio è stato consegnato ieri alle 18.45 nel corso della proiezione al Supercinema Vittoria.

Fassa Coop

Altri premi assegnati ieri sono Il Premio Ritter Sport – Emozione in Montagna, istituito per celebrare l’emozione e la gioia di vivere la montagna, immersi nella natura, che è stato assegnato a Keep it Burning di Guillaume Broust (Spagna, Pakistan/2024/32′). «Questo film sa mettere in scena la passione e lo spirito di avventura che guida Edu Martin, aiutato dal fratello Alex e dal padre Novato, nell’ascesa in libera dell’Eternal Flame, sullo sperone sud della “Nameless tower” in Pakistan, e il Premio CinemAMoRE, istituito dai tre Concorsi cinematografici trentini di levatura internazionale (RAM Film Festival, Trento Film Festival e Religion Today Film Festival) destinato alla miglior opera della sezione Orizzonti Vicini, che è andato a Bambini di Frontiera di Manu Gerosa (Italia/2024/54′).

Dorigoni
Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento