A Ziano 8a edizione de “I sentieri dell’anima”

“Il ruolo terapeutico” di Trento, l’associazione senza fini di lucro, fondata nel 1995 come articolazione del Ruolo Terapeutico di Milano che dal 1972 si occupa di formazione per operatori delle relazioni di aiuto attraverso una scuola riconosciuta dal MIUR, organizza, dopo un anno di sospensione causa Covid, l’ottava edizione de “Sentieri dell’anima”, seminari di Psicologia e Filosofia che si terranno dal 17 al 19 settembre a Ziano di Fiemme presso la Sala della cultura Aldo Zorzi.

“Tre sguardi sui fattori aspecifici nella terapia e nella formazione” il titolo dei seminari. Tre per l’appunto, con altrettanti relatori.

Venerdì 17 Dania Cappellini ne parlerà Dania Cappellini Psicologa e Psicoterapeuta di Milano. Ha iniziato la sua attività presso l’Istituto Neurologico Besta di Milano lavorando sulla relazione e la comunicazione fra madri e bambini affetti da tetraparesi spastica bilaterale. Successivamente ha contribuito alla fondazione del Centro Clinico de Il Ruolo Terapeutico di Milano e dal 1984 svolge la sua attività di psicoterapeuta individuale, di gruppo e di coppia. Collabora all’omonima rivista semestrale dal 2003 ed è docente presso la Scuola di Formazione del Ruolo di Milano e di quello di Foggia dalla sua fondazione.

Sabato 18 Leonardo Speri parlerà sul tema “Terapeuta mio malgrado. Alle prese con i fattori aspecifici della gruppalità”. Leonardo Speri è psicologo, psicoterapeuta, psicosocioanalista. Ha lavorato fin dal 1978 nei servizi per la salute mentale nel Veneto, con attività clinica e terapeutica individuale e di gruppo ad orientamento psicoanalitico. Passato dalla cura alla prevenzione, trasferendo in ambito di salute pubblica competenze gruppali e di analisi istituzionale, dal 2000 ha assunto la responsabilità di progetti e programmi di salute pubblica della Regione Veneto e Nazionali, in particolare in ambito materno infantile, genitorialità e salute riproduttiva. Collabora tutt’ora in tavoli tecnici del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore di Sanità e di UNICEF Italia.

Infine domenica 19 Anna Ferruta affronterà “I fattori aspecifici nella terapia”.
Ferruta è psicoanalista, lavora a Milano. Membro ordinario con funzioni di Training della Società Psicoanalitica Italiana, di cui è stata Segretario Scientifco e Direttore dell’Istituto Nazionale di Training. Ha insegnato alla scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Pavia e alla scuola di Specializzazione in Psicologia del ciclo di vita dell’Università degli Studi Bicocca di Milano. Si interessa del trattamento delle patologie gravi, con particolare attenzione alla tematica della psicoanalisi come metodo di cura della sofferenza psichica e come ricerca sul funzionamento della mente umana.

Iscrizioni e info: inviare e-mail a info@ilruoloterapeutico.tn.it. TEL. 0461 233107 / 348 1936273 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento