Al MUSE la mostra “Anima”, dentro il suono delle Alpi

Venerdì 22 marzo alle ore 18.30 sarà inaugurata al MUSE di Trento, la mostra “Anima: dentro il suono delle Alpi” che resterà aperta fino 7 luglio.

ANIMA è un progetto che parla di alberi, suono e musica. Racconta la realizzazione di un quartetto d’archi realizzato con tavole armoniche e anima in abete bianco, utilizzando il prezioso legno dell’Avez del Prinzep, testimonianza naturalistica degli Altipiani Cimbri nel Comune di Lavarone, schiantatosi nel 2017 con l’incredibile altezza di 52 metri e 250 anni di vita.  Era il più alto abete bianco d’Europa, oggi è il simbolo delle Alpi e della loro trasformazione climatica. 

Fassa Coop

ANIMA narra la storia di una nuova vita, una forma di rigenerazione, un bellissimo racconto che conduce a conoscere gli alberi e la genesi di uno strumento musicale attraverso una duplice modalità, quella di una mostra e di uno spettacolo.  

Catinaccio Rosengarten

 Il percorso espositivo “ANIMA. Dentro il suono delle Alpi” (al MUSE, dal 23 marzo al 7 luglio 2024) ripropone attraverso pannelli esplicativi le fasi e le caratteristiche naturali e artigianali della lavorazione del legno a partire dall’albero e dalla sua maestosa crescita, per poi descrivere la cura e la raffinatezza dell’arte della costruzione degli strumenti ad arco che compongono la dimensione classica del quartetto d’archi. La mostra, visitabile nella lobby del museo senza necessità di acquisto del biglietto d’ingresso, sarà affiancata il 23 e 24 marzo da La stanza dell’ANIMA, uno speciale momento per ascoltare da vicino gli strumenti creati nell’ambito del progetto, grazie agli assaggi musicali del Quartetto Pegreffi (Emma Parmigiani violino, Inesa Baltatescu violino, Maria Giulia Tesini viola, Lorenza Baldo violoncello) in collaborazione con Le Dimore del Quartetto. 

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email