Al teatro di Tesero c’è “Il piacere dell’attesa”

Il piacere dell’attesa, scritto da Michele da Ginestra, con Michele La Ginestra, Federico de Benedettis e Francesco Stella.

Quinto appuntamento giovedì 1° febbraio al teatro comunale di Tesero con la stagione teatrale di Fiemme. In scena Teatro 7 con “Il piacere dell’attesa” di Michele La Ginestra, che è interprete principale assieme a Federica De Benedittis e Francesco Stella, per la regia di Nicola Pistoia.

Giacomo (Michele La Ginestra) è un giardiniere, che vive in un suo regno magico, quello del suo vivaio: il tempo gli viene dettato dalla natura, per lui l’attesa non è sinonimo di frenesia, ma semplicemente fa parte del ciclo biologico. Quel che deve essere sarà. Parla con le piante, canta con loro, ha la possibilità, durante la sua attività manuale, di riflettere sul senso delle cose…E’ un privilegiato. Con il suo essere saggio e bonario, Giacomo dà quel tocco di tenerezza allo svolgersi delle vicende.

Hella - We design cool shadows

Nel suo mondo piomba all’improvviso Camilla, 40 anni, frenetica donna in carriera, nevrotica, sempre al lavoro, anche quando potrebbe essere in pausa: il cellulare, ormai diventato una protuberanza del braccio, è collegato costantemente con mille universi lavorativi diversi. Malfidata e chiusa nella sua corazza protettiva…entrerà in crisi?

Infine c’è Aldo, assistente di Giacomo, che a sua volta vive la sua vita cadenzata dai “tempi della routine” impostagli dalla madre. È un personaggio esilarante e un po’ strambo.

Tre modi diversi di affrontare la vita. I tre universi si incontrano, si scontrano, si confrontano, fino ad arrivare ad una soluzione finale, che può sembrare anacronistica.

Ingresso € 15, ridotti € 13. Prenotazioni sul sito www.trentinospettacoli.it

dentelin.eu
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento