Annika Sieff, campionessa del mondo

Dopo essere salita sul podio in Coppa del Mondo lo scorso dicembre e aver ottenuto risultati eccellenti in Alpen Cup e in Continental Cup, la diciottenne di Varena conquista la medaglia d’oro ai mondiali juniores di combinata nordica andati in scena a Zakopane in Polonia.

La poliziotta allenata dal predazzano Ivo Pertile si è regalata una vittoria magnifica ottenuta grazie ad una grande gara nella 5 km sugli sci stretti.

Nella mattinata Annika era arrivata al terzo posto nel segmento di salto dal trampolino Hs 105, ribaltando gli esiti della gara grazie ad una prova magnifica sugli sci in cui ha dominato dall’inizio alla fine, imponendosi poi in volata.

Il suo tempo finale è stato di 14’30”1, lasciandosi alle spalle la giapponese Haruka Kasai, a soli 0”9, e l’austriaca Nathalie Armbruster a 3”2. Si tratta del primo storico oro per una combinatista italiana ai campionati Mondiali juniores nella storia della disciplina.

“Sul trampolino avrei potuto fare un po’ meglio, guardando i salti dei giorni prima e il salto di prova compreso il PCR – racconta Annika -, però le condizioni cambiavano continuamente, specialmente in partenza e dunque sono contenta di quello che sono riuscita a fare, ma comunque avrei potuto fare di più. Ho concluso il salto in terza posizione a 12 secondi dalla prima, sugli sci sapevo di essere più forte dell’austriaca (Slamik, ndr) e della giapponese (Kasai), ho provato ad andare con la Kasai, poi verso la fine ho cercato di staccarla così siamo arrivate solo io e lei allo sprint finale. Sono molto contenta di questa vittoria, vuol dire che tutto il lavoro fatto è stato fatto bene, che sto lavorando nel verso giusto e che i sacrifici vengono ripagati, sicuramente è un buon punto di partenza per i prossimi quattro anni. Io e il mio team stiamo lavorando bene e questo è il modo di affrontare il prossimo quadriennio in vista delle Olimpiadi 2026. La prossima settimana ci sono la finale di Coppa del Mondo a Schonach e gli Europei in Finlandia, il mio prossimo obiettivo è fare bene anche li!”

In gara anche il teserano Iacopo Bortolas, reduce dalla partecipazione olimpica, che si è dovuto accontentare dell’ottavo posto. Nonostante il quarto posto ottenuto al termine della frazione di salto il teserano delle Fiamme Gialle ha terminato a 1’45”8 dalla vittoria.

Foto: Elvis Piazzi

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento