Annunciata la variante in galleria tra Campitello e Canazei.

La Giunta provinciale ha individuato tramite una delibera adottata in via preliminare un’ulteriore opera tra gli interventi strategici programmati dall’Amministrazione per la quale nominare un commissario straordinario. L’intervento è la variante stradale di Campitello e di Canazei in val di Fassa, su cui è stata avviata l’interlocuzione con i territori riguardo alla soluzione progettuale ritenuta più idonea con l’obiettivo, come precisa il presidente della Provincia, di dare una risposta strutturale alla mobilità di una zona così importante per il Trentino.

Hella - We design cool shadows

I prossimi passi per l’opera, destinataria di un importo attualmente finanziato nell’ambito delle opere provinciali di circa 85 milioni di euro, sarà la nomina del commissario straordinario e a seguire l’avvio della gara per la progettazione, prevista entro l’anno.

Riguardo al tracciato, si ragiona sulla soluzione concordata dai vertici istituzionali e dai tecnici della Provincia con le amministrazioni comunali, in riferimento soprattutto alla galleria unica, a sud dei centri di Campitello e Canazei, che consentirebbe di bypassare completamente gli abitati.

La variante individuata parte infatti da una nuova rotatoria collocata all’ingresso sud di Campitello, in prossimità dell’hotel Flora Alpina. Supera l’Avisio con un nuovo ponte ed entra immediatamente nella montagna in galleria con un cunicolo di servizio parallelo, sbucando quasi tre chilometri più a est direttamente a nord di Canazei, sull’attuale rotatoria verso Alba/passo Pordoi e Sella. Il tracciato tiene conto delle leggere modifiche elaborate nel confronto con i territori per migliorare l’attraversamento dell’Avisio. 

Cemin Sport

Lo sviluppo complessivo della nuova viabilità è di circa 3,2 chilometri, di cui circa 2,8 in galleria naturale.

Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento