Bertagnolli, tre medaglie mondiali e le Olimpiadi ormai vicine

Giacomo Bertagnolli torna da Lillehammer alla Val di Fiemme con tre medaglie al collo: al Mondiale Paralimpico in Norvegia, infatti, l’atleta ha conquistato un oro e due argenti. Insieme alla guida Andrea Ravelli, ha vinto, nella categoria Visually Impaired, l’oro nel gigante ed è arrivato due volte secondo. L’ultima medaglia, un argento, l’ha vinta nello slalom parallelo, evento sperimentale non presente ai prossimi Giochi di Pechino. In questa gara, tutti gli atleti dello stesso genere gareggiavano senza distinzione di categoria in virtù del fattore di conversione dei tempi calcolato in base alla loro disabilità.

Questo il commento finale del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli: «Con l’argento nello slalom parallelo di Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli si chiude un Mondiale strepitoso per i colori azzurri. L’Italia porta a casa 9 medaglie e tante indicazioni importanti in vista delle Paralimpiadi invernali di Pechino22. Il gruppo azzurro conferma di avere talento e grandi potenzialità. Ma questi ottimi risultati sono frutto soprattutto dell’ottimo lavoro svolto in questi anni dalle atlete e degli atleti paralimpici sotto la guida della FISIP, dei tecnici e dei Gruppi Sportivi. Ora testa e cuore ai Giochi di Pechino dove, come sempre, daremo il massimo per onorare al meglio il nostro Paese».

E a Pechino, non dimentichiamocelo, sarà proprio Giacomo Bertagnolli il portabandiera dell’Italia nella cerimonia inaugurale.

FOTO: FISIP.IT

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento