Brigadoi alla conquista del Bondone

Si apre oggi la due giorni della Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon. Si inizia con la gara in tecnica classica sulla doppia distanza di 15 e 30 chilometri, chiamata ad assegnare i titoli di campione italiano amatori e master, con partenza alle 10. Domani si replicherà con la prova in skating sui medesimi percorsi, con in palio punti per le classifiche di Coppa Italia.
«Abbiamo ammorbidito un po’ il percorso – spiega Silvano Berlanda del Team Futura, che cura gli aspetti tecnici della manifestazione – Si gareggerà sempre sulla pista blu Gervasi e sulla pista nera Cercenari, ma abbiamo tolto un po’ di salita nella seconda parte del tracciato, che avrebbe rischiato di essere troppo impegnativo. Le gare verranno disputate su un circuito di 15 chilometri, da ripetere una o due volte a seconda della distanza, con circa 300 metri di dislivello positivo a tornata».

La gara in tecnica classica di oggi, come anticipato, eleggerà i nuovi campioni italiani amatori e master maschili e femminili, con i titoli tricolori in palio per le categorie amatori (dal 2003 al 1992), master M1 e F1 (nati fra il 1991 e il 1977), master M2 e F2 (nati fra il 1976 e il 1967), master M3 e F3 (nati fra il 1966 e il 1957), master M4 (nati fra il 1956 e il 1947), master F4 (1956 e precedenti) e master M5 (1946 e precedenti).

Tra gli atleti più attesi ci sono i portacolori delle squadre trentine Team Robinson Pet Shop, Team Internorm Trentino e Team Futura Alta Quota. Su tutti spicca il nome del fiemmese Mauro Brigadoi, che andrà in cerca della quarta affermazione personale alla Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon.

Foto: Pegasomedia

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento