Buonissimo, parola di chef

La raccolta fondi lanciata dalla cooperativa sociale “Le Rais” per aprire a Cavalese un ristorante capace di unire la buona cucina con i valori dell’inclusione e della ricchezza insita nella diversità è stata un successo. In poche settimane sono stati raggiunti i 20.000 euro necessari per acquistare alcune attrezzature e rinnovare i locali dell’albergo Stella, con l’intenzione di gestirlo dando lavoro a ragazzi con autismo, ritardi cognitivi o difficoltà relazionali. La cooperativa ha quindi deciso di continuare con la campagna di crowdfunding ponendosi come nuovo obiettivo la soglia dei 30.000 euro, così da poter acquistare anche nuovi elettrodomestici professionali per la cucina. Si può donare dalla piattaforma produzionidalbasso.com: ogni donazione, oltre ad essere detraibile, verrà premiata con una ricompensa (buoni per cene, colazioni e pernottamenti), anche grazie alla collaborazione gratuita dello chef Alessandro Gilmozzi e del narratore Alessandro Arici.

In attesa dell’apertura del ristorante “Le Rais” (non appena le norme anti-Covid verranno un po’ allentate), abbiamo posto le domande della nostra rubrica dedicata agli chef a Maurizio Bussolon, che lavorerà in cucina insieme a Maurizio Pergher.

IL MIO PIATTO BUONISSIMO

Diciamo che non esiste per me un piatto “buonissimo”, in realtà amo gustare qualsiasi pietanza. Mi piace ricordare con affetto le buonissime lasagne al ragù di mia madre o i tortelli toscani della nonna, che preparavano nei giorni festivi.

L’INGREDIENTE CHE AMO DI PIÙ

Bella domanda! Posso dirti con certezza che amo molto il riso; è come una tela bianca sulla quale dipingere. Mi stimola molto l’idea di poter giocare con i colori, le consistenze e gli abbinamenti dei vari ingredienti.

A COSA MI ISPIRO QUANDO CUCINO

Quando penso ad un piatto nuovo da inserire nel menù mi ispiro alle esperienze che ho vissuto: ai sapori, agli odori e ai colori che ho incontrato lungo il mio cammino.

Volete conoscere gli altri “segreti culinari” di Maurizio Bussolon e capire come cucinare il piatto nella foto? Scaricate L’Avisio Inverno qui

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento