Canazei è di nuovo vertical

La DoloMyths Vertical Kilometer, giunta alla tredicesima edizione, è stata l’unica gara del festival della corsa in quota di Canazei andata in scena nel corso di quest’anno segnato dall’emergenza sanitaria. Proprio per questo motivo gli organizzatori hanno deciso di optare per partenze in modalità individuale, trasformando la gara in una corsa esclusivamente contro il tempo per tutti. E una corsa contro il tempo è stata anche la stessa programmazione della gara del 20 settembre, come ha dichiarato il presidente del Comitato Organizzatore Diego Salvador: “Abbiamo fortemente voluto proporre agli atleti questo appuntamento anche in un anno così complicato per dare un segnale di presenza. Abbiamo ricevuto tutte le autorizzazioni abbastanza tardi e quindi c’è stato poco tempo sia per noi sia per gli atleti per organizzarsi, ma siamo comunque soddisfatti di avercela fatta garantendo il rispetto di tutte le norme vigenti in questo periodo”.

I più veloci a raggiungere il traguardo di Crepa Neigra, dopo ben 2.400 metri di sviluppo e 1.015 di dislivello, sono stati tra gli uomini lo sloveno Luka Kovavic e tra le donne la svizzera Victoria Kreuzer, non nuova alla vittoria in questa gara. Nono, e primo dei fassani, Mauro Rasom del team La Sportiva.

Soddisfazione, quindi, per gli organizzatori, che ora guardano all’edizione 2021, che si svolgerà dal 15 al 18 luglio con le cinque sfide trail, half, vertical, mini e skyrace.

 

Foto: Pegasomedia

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento