“Canori. Scric, poesìe e cianzon”, domenica a Moena

Domenica 3 aprile, alle ore 16.00, presso l’oratorio di Moena, avrà luogo un evento importante per la cultura della val di Fassa: sarà presentata una nuova pubblicazione, di più di 400 pagine, realizzata in coedizione dall’Union di Ladins de Fascia – Grop Ladin da Moena e dall’Istituto Culturale Ladino ”Majon di Fascegn”.

Il libro “Canori. Scric, poesìe e cianzon” mette a disposizione gran parte dell’opera letteraria e linguistica dell’eclettico autore di Moena, portando a compimento un lavoro di raccolta cominciato da Fabio Chiocchetti del Goti negli anni ’80. Le composizioni musicali e i disegni e ritratti di Canori (nome d’arte di Ermanno Zanoner del Gabana, 1907-1991) sono già stati valorizzati dall’Istituto Culturale Ladino attraverso libri, la realizzazione di mostre e di spettacoli, l’elaborazione e la registrazione di canti.

Ma il lavoro sugli scritti ha trovato compimento solo ora, col contributo dell’archivista Federico Zanoner (nipote di Canori), che ha raccolto nel corso degli anni un gran numero di testi e documenti, scritti in prosa, rime, aforismi e pensieri di notevole valore e importanza per la lingua e per la cultura ladina, in parte già depositati presso gli Archivi dell’Istituto Culturale Ladino. Ora questo patrimonio diviene un dono per tutta la gente grazie alla nuova pubblicazione curata da Fabio Chiocchetti.

Il libro sarà presentato con la moderazione della giornalista Anna Mazzel, in un dialogo fra Chiocchetti e Zanoner sull’opera del grande autore fassano. In questa occasione si potrà ascoltare la voce di Canori in alcune registrazioni radiofoniche, che la sorella Veronica Zanoner Piccoliori ha messo a disposizione dell’Istituto per la digitalizzazione e archiviazione. Gli audio verranno pubblicati anche sul sito dell’Union di Ladins e sulla Mediateca dell’Istituto e saranno raggiungibili da QR code stampato sul segnalibro distribuito per la pubblicazione. L’opera verrà distribuita gratuitamente a tutti coloro che prenderanno parte alla presentazione.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento