Chiara Mazzel, esordio paralimpico da settimo posto

Chiara Mazzel rientra nella sua Val di Fassa senza medaglie ma con la soddisfazione di aver dato il meglio. Il suo esordio paralimpico vale un settimo posto, conquistato insieme alla guida Fabrizio Casal di Capriana, che quattro anni fa in Corea aveva vinto insieme a Giacomo Bertagnolli due ori, un argento e un bronzo.

Sul sito della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici, Chiara Mazzel racconta le emozioni di questi giorni in Cina: “Sono soddisfatta. In partenza mi sentivo elettrica e sicura di poter fare bene e in gara ho dato il meglio di me. È stata un’esperienza incredibile, la miglior occasione per divertirmi che ho avuto nella mia vita, anche come risultati, nonostante l’uscita della prima gara, sono felice. La caduta, anzi, mi è servita, perché di solito le cadute mi aiutano a reagire. Milano-Cortina? Cominceremo a lavorarci già da quando torniamo. Ringrazio Fabrizio che ha dato tanto e Riccardo che ha costruito il sistema di amplificazione che mi permette di sciare, perché non vedo praticamente niente e senza un aiuto sonoro non riuscirei a fare nulla”.

Casal aggiunge: “Abbiamo tirato fuori la carica da leoni che avevamo, abbiamo dato il massimo e fatto una grandissima prova, ci siamo divertiti e siamo soddisfatti. Personalmente mi sono divertito come quattro anni fa a PyeongChang e magari chi sa, la prossima volta, senza tante pressioni, spacchiamo tutto”.

Foto: FISIP.IT, Luca Pagliaricci/Cip

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento