“Ciantons. Cartolines e proverbies da zacan”

Dopo il libro »Fascegn. Retrac de jent da zacan«, la raccolta di fotografie d’altri tempi pubblicata nel 2022, l’Union di Ladins de Fascia presenta un’altra pubblicazione. Una raccolta di cartoline d’epoca, in tutto 366, tutte in bianco e nero, che occupano 366 pagine dell’anno.

Si tratta di un libro fotografico curato da Nicoletta Riz che ha visionato e scelto le cartoline della gran collezione personale di Fiorenzo Secchi Floz di Campitello, che le ha messe a disposizione volentieri per questo nuovo libro. Sono angoli della val di Fassa, dal passo Fedaia fino a Moena, che raccontano come erano i nostri paesi, le nostre attività turistiche, le nostra case e la nostra gente.

Cartoline postali spedite, timbrate o solo stampate, quasi tutte tra gli anni ’50 e ’70.

Fassa Coop

Piccoli quadri ricchi di particolari che mostrano il cambiamento e il passare del tempo, ma anche frammenti di vita di un tenpo passato, di quando arrivavano i primi turisti, di come erano i primi hotel e i primi rifugi.

Dorigoni

Accanto a ogni fotografia ci sono dei proverbi che sono stati raccolti e pubblicati negli anni ’70 e ’80 da Simon de Giulio e Ottavio Doliana. Questi proverbi sono stati tratti da Mondo Ladino, la rivista dell’Istituto Culturale Ladino e mantenuti nelle loro caratteristiche delle varianti linguistiche del brach e del cazet, con accanto la traduzione in italiano.

La pubblicazione “Ciantons. Cartolines e proverbies da zacan” viene presentata dalla curatrice Nicoletta Riz sabato 4 maggio, alle ore 15:00, nell’Oratorio di Pozza, con musica e un piccolo aperitivo.

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento