Comitato “Vicini al Lagorai”: per tutelare la nostra montagna

 

Continuiamo con la pubblicazione delle schede delle associazioni di Fiemme e Fassa. Oggi è la volta del Comitato Vicini al Lagorai. Se non vi abbiamo ancora raggiunto con la nostra email, inviateci una scheda della vostra associazione seguendo, se volete, lo schema seguente all’indirizzo avisiocultura@gmail.com

 

Nome dell’associazione: Comitato Vicini al Lagorai

anno di fondazione: 2020

i componenti del direttivo: Martina Senettin, Luigi Girardi, Davide Ventura, Alessandro Caviola, Diego Vanzo, Michele Dellagiacoma, Giovanni Cotti, Marco Zorzi

di cosa si occupa: tutela ambientale, ecologia e divulgazione scientifica

scopi e obiettivi: in un’epoca di transizione come la nostra, dove il consumo di suolo, l’inquinamento in tutte le sue forme e i conseguenti cambiamenti climatici ci stanno mettendo di fronte ai nostri errori, riteniamo sia dovere di tutti salvare la Terra partendo dalla zona in cui viviamo. Noi Fiemmesi abbiamo la fortuna di vivere in una splendida valle piena di foreste e montagne con le più diverse storie geologiche, gestite nel corso dei secoli dal lavoro incessante della Magnifica Comunità di Fiemme. In particolare, la Catena del Lagorai è un tesoro tanto bello quanto delicato. Rappresenta un esempio vincente di convivenza uomo-Natura, ma che deve continuamente essere protetto da azioni poco lungimiranti che potrebbero danneggiarlo irreparabilmente.

Il nostro comitato è composto da residenti e vicini della Magnifica Comunità di Fiemme e si muove su due binari. Azioni concrete per proteggere la Catena del Lagorai e divulgazione scientifica allo scopo di aumentare la sensibilità ambientale delle persone.

cosa è stato fatto nel 2020: nel corso dell’estate abbiamo organizzato diversi appuntamenti culturali volti a far conoscere a tutti gli interessati le unicità del Lagorai. I diversi esperti a cui ci siamo rivolti ci hanno parlato delle erbe commestibili e curative presenti nei nostri boschi, della storia degli alpeggi e delle malghe e molto altro… A settembre abbiamo organizzato il dibattito pubblico fra i due candidati alle elezioni comunali di Tesero incentrato sul cambio di destinazione d’uso di Malga Lagorai in seno al controverso progetto Translagorai. Abbiamo infine lanciato, in collaborazione con il G.U.F.I. (Gruppo Unitario Foreste Italiane), una petizione sulla nota piattaforma change.org al fine di impedire la concessione delle deroghe per il cambio di destinazione d’uso di Malga Lagorai, in seguito alla quale casera e stalla diverranno strutture commerciali. Purtroppo le oltre 2.000 firme raccolte non sono bastate a convincere Provincia Autonoma di Trento e Comune di Tesero. Ma questo ci ha spinto a impegnarci ancora di più nella nostra causa.

cosa vorremmo fare nel 2021: quest’anno vorremmo proporre diversi altri incontri divulgativi aperti a tutti,  residenti e turisti. Una migliore conoscenza del territorio porta ad una maggiore sensibilità ambientale. Per questo abbiamo in cantiere dei progetti con attività pratiche fuori porta e congressi con esperti in diverse materie. Questo anche per fornire spunti diversi sullo sviluppo turistico ed economico. Per ora ci stiamo ancora organizzando, soprattutto attendiamo di avere ben chiare le linee guida relative ad eventi e manifestazioni stabilite dalle future regolamentazioni sanitarie per la gestione di COVID-19.

l’associazione in un motto: “Lasciamo ai nostri figli ciò che i nostri nonni hanno lasciato a noi”

perché aderire: per conoscere meglio le unicità del Lagorai o per unirsi alla nostra battaglia per tutelare le nostre montagne

curiosità: uno dei prossimi passi sarà quello di dare un nuovo volto al nostro comitato. Stiamo quindi valutando se diventare un’associazione culturale oppure un’associazione di volontariato. Lo scopo sarà quello di far crescere il nostro gruppo ed essere sempre più presenti sul territorio nei prossimi anni

contatti, telefono, web, social:

E-mail: viciniallagorai@gmail.com

Telefono: 371 446 3517

Facebook: Comitato Vicini al Lagorai

 

FRANCESCO MORANDINI

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento