Confermato il “Laboratorio Alpino e delle Dolomiti”

È stata rinnovata l’alleanza tra Provincia autonoma di Trento e SAT con l’obiettivo di promuovere le attività del “Laboratorio Alpino e delle Dolomiti – Bene UNESCO”, ospitato presso la Casa della SAT, in via Manci a Trento. Il Laboratorio realizza ogni anno 35-40 iniziative che vedono la partecipazione di circa 3.000 persone e coinvolgono una quindicina di partner istituzionali e professionali. Nelle sale del Laboratorio vengono promosse e coordinate attività e iniziative culturali come laboratori, cineforum, seminari, mostre didattiche, esposizioni tematiche ed esperienziali. All’interno della struttura sarà incrementato il patrimonio librario e documentario della “Biblioteca della Montagna-SAT” e proseguirà l’attività di consulenza e supporto allo studio e alla ricerca.

“Sulla collaborazione e sulla condivisione di intenti con la Fondazione Dolomiti UNESCO – ha sottolineato Anna Facchini, presidente della SAT – abbiamo creduto fin dalla sua nascita. Apparteniamo infatti al Collegio Sostenitori della Fondazione ed insieme ai club alpinistici dell’ambito territoriale Dolomiti UNESCO abbiamo sostenuto iniziative inerenti la tutela dell’ambiente alpino”. La Convenzione provinciale che ha istituito il Laboratorio Alpino SAT e delle Dolomiti Bene UNESCO è arrivata nel 2016 per portare avanti progetti di attività divulgative sulla cultura di montagna e l’alpinismo. “Una felice intuizione che, grazie a rapporti consolidati con altri partner del territorio, ha indirizzato migliaia di persone verso un intrattenimento culturale specifico, ma rilevante per le nostre comunità. Il futuro deve obbligatoriamente andare verso investimenti in “innovazione tecnologica” per creare nuove modalità di relazione con la base sociale, ma anche con la cittadinanza trentina e le istituzioni. Grazie a questa Convezione – ha concluso Anna Facchini – la SAT potrà iniziare questo percorso innovativo. Per questo siamo grati alla Giunta provinciale, sia per il riconoscimento nei confronti del lavoro svolto negli ultimi 4 anni, che per la rinnovata fiducia espressa nei confronti dell’attività del sodalizio”.

La convenzione, in atto fino al dicembre 2021, prevede un sostegno economico della Provincia di 18mila euro.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento