Contavalle: spettacolo serale al “Strof” del rifugio Potzmauer

Martedì 8 agosto il Festival “Contavalle” si sposta in montagna presso il rifugio Potzmauer a Grumes con uno spettacolo e un’apericena nel bosco a cura del Teatro delle Garberie e Ariateatro. “Strof” il titolo dello spettacolo che in dialetto trentino ha il significato di buio pesto, oscurità profonda, tenebra. Stati in cui solitamente proliferano paure, timori, ansie. Cosa ci pietrifica? Cosa ci mette in fuga? Perché temiamo l’ignoto mentre il conosciuto passa spesso sotto i radar?

Con canzoni, poesie e letture, “Strof” coinvolge il pubblico in un ragionamento sul buio, con gli occhi di chi vive in territorio montano: ritratti di personaggi folklorici che abitano le tenebre della tradizione alpina; mostri, santi, animali e soprattutto donne e uomini, in esplorazione delle zone d’ombra, dove coltivano pensieri che non si vogliono mostrare.
L’impianto di chitarra acustica, pianoforte e voci gioca con le atmosfere della tradizione paesana, prende forza dalle melodie pop del cantautorato indipendente contemporaneo. Con Iacopo Candela, Andrea Cavallaro, Denis Fontanari, Maria Giulia Scarcella

Fassa Coop

Il luogo individuato per questo spettacolo, il rifugio Potzmauer, restituisce nelle ore serali il contesto di oscurità ideale per un’ambientazione più che mai suggestiva e funzionale al racconto teatrale.

Catinaccio Rosengarten

Il rifugio si può raggiungere a piedi in autonomia o in gruppo con partenza dal parcheggio alle ore 18.00. Su prenotazione è disponibile un servizio di navetta sia per l’andata che per il ritorno (al costo di € 5,00 a persona, gratuito per i bambini sotto i 10 anni).

L’appuntamento è alle ore 20.30. Dalle 19.00 alle 20.30 sarà possibile consumare un “apericena” presso il rifugio Potzmauer in attesa dello spettacolo. Si consiglia abbigliamento sportivo, torcia elettrica e coperta per sedersi durante lo spettacolo.

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email