Contributo prima casa, domande fino al 30 settembre

Le giovani coppie hanno tempo fino al 30 settembre per presentare domanda di contributo per l’acquisto della prima casa. Il contributo è rivolto a coniugi conviventi, uniti civilmente conviventi o conviventi di fatto, under 36, che hanno acquistato a partire dal 1° gennaio 2023, la prima casa di abitazione ubicata sul territorio provinciale ad un prezzo, comprensivo delle imposte, pari ad almeno 30.000 euro. La somma concessa è di 15.000 euro di cui una quota pari a 2.000 euro, denominata “quota previdenza”, sarà versata direttamente dalla Provincia sulle posizioni pensionistiche individuali attivate dai componenti la giovane coppia presso i fondi pensione aderenti all’iniziativa.
La misura è stata adottata nei giorni scorsi della Giunta per sostenere le giovani coppie nel loro progetto di vita: il contributo provinciale infatti, è rivolto sia a sostenere le spese per l’acquisto, sia a supportare le posizioni di previdenza complementare.

Hella - We design cool shadows


Per accedere al contributo i richiedenti devono avere la residenza anagrafica sul territorio provinciale da almeno due anni – tale requisito può essere posseduto anche da uno solo -, e una condizione economico-patrimoniale–ICEF, riferita al nucleo destinatario della prima casa di abitazione, non superiore a 0,49. Inoltre, i componenti la coppia devono avere una posizione pensionistica attiva presso un fondo pensione complementare aderente all’iniziativa e sono tenuti a mantenerla per cinque anni successivi.

Cemin Sport

Informazioni www.provincia.tn.it/Servizi/Contributo-acquisto-prima-casa-Bando-2023 

Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email