Convegno nazionale sulla rinascita della foresta che suona

l Soroptimist International Club Lecce invita al Convegno Nazionale on line dal titolo: PrenderSI cura dell’Ambiente – la rinascita da Nord a Sud dopo le calamità naturali,  organizzato per martedì 22 marzo alle ore 18.00 su piattaforma zoom,  nell’ambito del progetto “Rinasce la foresta che suona” e patrocinato dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Lecce. Questo il link per accedere: https://bit.ly/36enNrG

Con la presenza della Presidente Nazionale, Giovanna Guercio e gli interventi di specialisti del settore, si parlerà della tempesta Vaia, che ha distrutto la foresta in Val di Fiemme, e della Xylella fastidiosa che ha distrutto gli oliveti nel Salento, ma con lo sguardo rivolto alle prospettive di rinascita.

In onore delle Socie fondatrici e dei valori che hanno tramandato, il Soroptimist International d’Italia sta realizzando un progetto di piantumazione nella zona investita e devastata dalla tempesta Vaia in Val di Fiemme.

Dagli abeti rossi di quei luoghi proviene il pregiato legno per la manifattura di strumenti musicali, tra cui i celebri violini Stradivari. Il progetto prevede la messa a dimora di un abete rosso per ogni Club e per ogni Socia e la valutazione dell’impatto di riduzione dell’anidride carbonica. Il SI, grazie ad un protocollo d’intesa, collabora con la Magnifica Comunità della Val di Fiemme per la realizzazione del progetto e per la valorizzazione del territorio attraverso eventi culturali.

Dopo i saluti istituzionali della Presidente del Club Lecce, Maria Eugenia Congedo, della Presidente Nazionale, Giovanna Guercio e dell’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Lecce, Paolo Foresio, il convegno, moderato dalla Socia e Dottore Agronomo, Giuditta Cantoro, entrerà nel vivo delle argomentazioni.

Il primo intervento, dal titolo: Bostrico: una minaccia per l’abete rosso, le strategie della Magnifica Comunità della val di Fiemme, sarà curato da Andrea Bertagnolli – Tecnico Forestale, Magnifica Comunità Valle di Fiemme; si proseguirà con Lorenzo Gui –  Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale, Peri (VR), che parlerà dello Studio, conservazione e propagazione delle specie forestali per contrastare l’impoverimento della biodiversità.

Seguiranno altri interventi.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento