Costruire comunità intraprendenti a Faver

Dal felice incontro fra il Circolo Acli di Cembra e il gruppo spontaneo “Destinazione Val di Cembra” è nata l’idea di dare vita ad un cammino che unisca in un percorso ad anello tutti i comuni della valle passando attraverso i luoghi più significativi dal punto di vista storico-culturale e rurale. Si tratta, come sostengono i promotori, di un percorso che assume una particolare valenza fisica e paesaggistica, ma anche culturale, in quanto si punta a rafforzare i legami comunitari ed identitari della Val di Cembra. Al fine di promuovere questa proposta e di trovare nuovi sostenitori, sono stati organizzati sette incontri che affrontano tutti gli obiettivi e i contenuti del cammino ad iniziare dal tema della comunità per passare all’ambiente, alla cultura del territorio e all’identità locale.  

Per sviluppare un clima di accoglienza e coinvolgimento dei residenti, gli incontri si svolgeranno in forma itinerante nei diversi comuni della valle.

Fassa Coop

Il primo incontro si è tenuto ad Albiano giovedì 2 marzo sul tema “Costruire comunità intraprendenti” con Jacopo Sforzi, ricercatore dell’Euricse, ed Enrico Bramerini psico-sociologo dell’università di Trento. 

Il secondo incontro pubblico è in programma giovedì 16 marzo alle 20.30 nella sala consiliare di Faver con don Bruno Tomasi e il climatologo Roberto Barbiero. Il tema affrontato riguarderà la protezione delle risorse del nostro pianeta in quanto il cammino proposto si incentra, fra gli altri, anche sul valore del rispetto dell’ambiente.  

Con don Bruno Tomasi si affronteranno i contenuti della Laudato Sì di papa Francesco, mentre con Roberto Barbiero, fisico, climatologo e divulgatore scientifico, si affronteranno le conseguenze dei cambiamenti climatici. Concluderà la serata un rappresentante del movimento giovanile Extinction Rebellion. 

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email