DAD- Diario A Distanza- Giorno 7

La domenica mattina ha qualcosa di magico. E credo che questa unicità stia tutta nella lentezza che ci si può permettere. 

A casa nostra anche di domenica ci si sveglia molto presto. Io spesso alle 6 sto già sorseggiando il primo caffè, godendomi il silenzio della casa e un buon libro. Generalmente prima delle 8 ci ritroviamo tutti e quattro nel lettone, per un giorno senza il pensiero di dover correre e rispettare orari e impegni. La colazione a letto, le battaglie di solletico, la lettura condivisa di una graphic novel o semplicemente il piacere di leggere ognuno il suo libro ma stretti l’uno all’altro. Un gioco di società tra le lenzuola e qualche storia raccontata attraverso le ombre sulle pareti, divertimento a costo zero e sempre capace di affascinare. Durante lo scorso lockdown lo chiamavamo il cinema di casa nostra, quello che per fortuna non può chiudere. Bastano ritagli di cartone, o anche semplicemente le mani, per dare vita a narrazioni sempre diverse.

Spesso la domenica mattina passa tutta in pigiama. Così è anche in queste domeniche in zona rossa. Ed è proprio in questi momenti difficili che i giochi e le risate sul lettone diventano ancora più del solito carburante per affrontare un’altra settimana.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento