“Do l vièl del saer” libro e spettacolo su don Gigi Vian

Sabato 13 e sabato 20 gennaio alle 20.30 presso la Gran Ciasa a Soraga di Fassa
sarà presentato il nuovo libro della collana Jent de Fascia (Gente di Fassa), dedicato a
Don Gigi Vian e verrà portata in scena, adattata per teatro, la rappresentazione teatrale
in lingua ladina “Do l vièl del saer – Don Luigi Vian vel te dir vèlch”, che ha riscosso
grande successo a ottobre dell’anno scorso a Vigo di Fassa.
Il libro è stato scritto dalla bibliotecaria dell’Istituto Culturale Ladino, Alberta Rossi,
mentre la traduzione in ladino è della direttrice Sabrina Rasom.
A raccontarlo è Alberta Rossi, responsabile della Biblioteca “Padre Frumenzio Ghetta”
e del progetto: «Quella di Don Gigi Vian è una storia unica, originale, ricca di emozioni
e che fa conoscere una persona che ha saputo seguire e rispettare la propria vocazione,
i propri valori, donando la sua vita agli ultimi senza accettare compromessi e falsi miti.
Scrivere questo libro per me è stato impegnativo, emozionante. Con umiltà e amore ho
ripercorso la vita di Don Gigi e ho ricordato i momenti importanti della mia che ho
condiviso con lui. Ho avuto la grande fortuna di incontrare questo saltimbanco dall’animo
santo che poneva l’amore per la Vita, per l’altro e per la verità sopra ogni cosa, un
esempio di cui abbiamo bisogno tutti, soprattutto oggi e soprattutto i nostri ragazzi e le
nostre ragazze.
Le illustrazioni sono della giovane artista di Panchià, Consuelo Bonet, alla quale è stato
affidato uno studio specifico su come realizzare e proporre in veste grafica il
personaggio. Il libro racconta in breve, attraverso le parole e i disegni, la vita di Don Gigi
ed è il frutto di un lavoro condiviso, che ha visto in primis il coinvolgimento della famiglia.
Ringrazio davvero di cuore tutti coloro che hanno collaborato».
Sabrina Rasom ricorda che «Don Gigi Vian è un personaggio davvero moderno, vivace e
lungimirante. La Majon di Fascegn dedica questa pubblicazione ai ragazzi che si
preparano alla vita anche in questa nostra piccola valle. Vogliamo incoraggiarli, come
faceva Don Gigi, a mettere in pratica i valori profondi che la nostra gente ci ha lasciato;
valori mai superati, che aiutano a vincere i momenti di crisi e di difficoltà con una droga
che non fa male: l’amore per la vita e per gli altri».

Fassa Coop

Dopo la presentazione del libro si potrà assistere alla rappresentazione teatrale in lingua
ladina sempre dedicata a Don Vian dal titolo “Do l vièl del saer – Don Gigi Vian vel te dir
vèlch, già portata in scena a ottobre all’aperto presso l’A.P.S.P. di San Giovanni di Fassa.
Autrice e regista del testo è Ilaria Chiocchetti di Moena: «Lo spettacolo racconta gli
episodi salienti della vita di Don Luigi Vian e per scriverlo mi sono basata soprattutto
sulle interviste rilasciate da lui stesso a Radio Studio Record e su quelle fatte ai suoi
famigliari dal personale della biblioteca dell’Istituto Ladino».
«Sarà la voce stessa di Don Gigi a coinvolgere il pubblico» ̶ dice ancora Alberta Rossi
̶ con un messaggio attuale, profondo e incisivo sul valore della vita, della fede,
dell’umiltà e sull’importanza della collaborazione. È con questo spirito che abbiamo
lavorato al progetto e speriamo di riuscire a trasmetterlo al pubblico».
Inoltre venerdì 12 gennaio alle ore 18.00 lo spettacolo verrà proposto agli studenti dei licei
della scuola ladina che nel corso dell’autunno 2023 hanno svolto la formazione sui temi
delle dipendenze nell’ambito del progetto di peer education VIF in collaborazione con
l’Apss. Saranno inoltre invitate le classi 2 LSA del Liceo scientifico e 4 LAF del Liceo
artistico che nel 2023 hanno avuto modo di conoscere la figura di Don Gigi Vian e il suo
operato nelle comunità di recupero e in Val di Fassa in occasione della collaborazione con
la Biblioteca Ladina per la realizzazione del Calendar Ladin 2024.

Catinaccio Rosengarten
Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email