Doro, un oro prima delle Olimpiadi

“È stata una gara fantastica, mi sono svegliata e mi sono sentita stanca, non pensavo di essere competitiva in gara. Invece sono riuscita a mettere insieme cinque giri molto competitivi e fortunatamente buone sessioni di tiro, a parte la prima serie in cui ho commesso due errori. Ma ho saputo rimanere tranquilla, mi sono concentrata sulla sciata fino a sentirmi meglio giro dopo giro, anche se la mia testa mi diceva che non avrei potuto andare tanto più forte”. Commenta così Dorothea Wierer la vittoria di ieri nella mass start femminile di Coppa del mondo di Anterselva, ultima gara prima delle Olimpiadi di Pechino. 

“Adesso stacco la spina per due giorni – aggiunge Wierer – ne ho veramente bisogno. Faremo ancora qualche giorno di allenamento per rifinire la condizione e sabato partiremo per la Cina”.

Così, dopo un digiuno di vittorie in Coppa del Mondo durato 40 gare individuali, la campionessa altoatesina (ormai fiemmese d’adozione) si prepara a volare a Pechino con al collo una medaglia che vale la consapevolezza di essere ancora tra le migliori.

Foto: FISI.ORG

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento