Due serate per i 100 anni di Italo Calvino

La biblioteca di Cavalese organizza due serate dedicate a Italo Calvino, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita (1923-2023).

Sono passati 100 anni dalla nascita di Italo Calvino, scrittore tra i più amati in Italia e non solo. Calvino è stato e continua a essere un punto di riferimento della cultura italiana, uno dei maggiori intellettuali del nostro tempo, tra gli autori più letti e più suggeriti nelle scuole a tutti i livelli. Romanziere, scrittore, giornalista, figura di spicco per il suo impegno politico e civile, interessato al mondo del teatro, del cinema, della musica, del fumetto, dell’arte.

Fassa Coop

Calvino è un “grande mondo”: da qualunque parte lo si prenda emergono nuove suggestioni, nuove interpretazioni come testimoniano le tante iniziative organizzate in Italia e all’estero per celebrare il Centenario.

Il primo appuntamento è per Mercoledì 6 dicembre alle ore 20.30 in Sala Frasnelli (sopra la biblioteca). Dove Gabriella Brugnara parlerà sul tema: “Esiste la felicità del dipingere, ma una felicità dello scrivere non esiste”.

Dorigoni

Per Calvino è fondamentale «tener viva l’immagine di una cultura come un tutto unitario, di cui fa parte ogni aspetto del conoscere e del fare, e in cui i vari discorsi d’ogni specifica ricerca e produzione fanno parte di quel discorso generale che è la storia degli uomini, quale dobbiamo riuscire a padroneggiare e sviluppare in senso finalmente umano».

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email