Filmfestival: gli appuntamenti di lunedì 3 maggio

400 paires de bottles (Raphaël Botiveau, Hélène Baillot, PER LUNEDì VI SEGNALIAMO:
EVENTI
La settimana del Trento Film Festival inizia domani, lunedì, alle 10.00 con il convegno I linguaggi della comunicazione per la convivenza tra Umani e Fauna in diretta sulla pagina Facebook della SAT. Il convegno vedrà la partecipazione di Anna Sustersic, esperta in comunicazione scientifica, Laura Venturini, regista, ideatrice del progetto artistico “Chi ha paura dell’orso”, Marta Villa, antropologa, Luca Pedrotti, ricercatore, coordinatore scientifico Parco Nazionale dello Stelvio, ed Elena Guella, Vicepresidente SAT, moderati dal giornalista Leonardo Pontalti

Alle 18.00 secondo appuntamento di giornata con la rubrica Emozioni tra le pagine in cui Bernardette McDonald, autrice di Winter 8000 (Mulatero Editore), libro finalista del Premio ITAS del libro di montagna, in diretta sul sito web, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Festival.

Infine, alle 21.00 in diretta sul sito web, sulla pagina Facebook sul canale YouTube del Festival le Dirette di montagna di Hervè Barmasse, evento che vedrà la partecipazione di Heinz Mariacher, grande alpinista e pioniere dell’arrampicata, e di Mélissa Le Nevé, giovane e talentuosa arrampicatrice francese, in un dialogo dal titolo Equilibri e Sfide Verticali.
CINEMA IN SALA
Nel pomeriggio iniziano le proiezioni della sezione Destinazione…Groenlandia con In the shadow of the tugtupite (Inuk Jørgensen, Groenlandia / 2020 / 7′), un cortometraggio che mette in discussione la logica dietro il passato e il futuro minerario della Groenlandia, e Sumè – the sound of a revolution (Inuk Silis Høegh, Groenlandia, Danimarca, Norvegia / 2014 / 76′), storia della rock-band groenlandese Sumé che tra il 1973 e il 1976 pubblicò tre album cambiando la storia della Groenlandia. Le canzoni politiche della band misero in moto una rinascita della cultura e dell’identità della Groenlandia aprendo la strada ad un governo autonomo della regione.

Infine, vi segnaliamo, Capaci di volere di Paolo Vinati e della poetessa badiota Roberta Dapunt, Italia / 2020 / 61, dove la Comunità Comprensoriale Valle Pusteria ha dato inizio al progetto SPRAR per accogliere un numero controllato di persone migranti, favorendo così la continuità dei percorsi di inserimento nel tessuto sociale e lavorativo.
Noi torneremo ancora nel Grande nord con “La taiga”
I FILM IN STREAMING

Per chi desidera starsene sul divano di casa ecco i film disponibili online da lunedì 3 maggio sulla piattaforma online.trentofestival.it: ogni film rimane online fino al 16 maggio ed è disponibile fino ad un massimo di 500 visioni.

Concorso:

Bosco (Alicia Cano Menoni, Uruguay, Italia / 2020 / 80′)

Dear Werner (walking on cinema) (Pablo Maqueda, Spagna / 2020 / 80′) 

One day (Jin Jiang, Cina / 2020 / 24′)

Alp&ism:

Beyond the Summits (Feline Gerhardt, Germania / 2020 /43’)

Climbing Iran (Francesca Borghetti, Italia / 2020 / 54′)

Metanoia (Florian Gassner, Paul Schweller, Austria, Germania / 2020 / 22’)

Destinazione…Groenlandia:

In the shadow of the tugtupite (Inuk Jørgensen, Groenlandia / 2020 / 7′)

SILA and the Gatekeepers of the Arctic (Corina Gamma, Svizzera, Stati Uniti / 2016 / 70′)

Orizzonti vicini:

Con il sorriso (Andrea Azzetti, Italia / 2021 / 26′)

Walk and talk – Con gli occhi dell’altro (Sara Cao, Italia / 2021 / 9′)

Proiezioni speciali:

Venìa (Emanuele Confortin, Italia / 2021 / 19′)

Terre Alte:

Francia / 2020 / 18′)

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento