Giorgio Gaber C’è un’aria

Ho avuto la fortuna di vederlo in teatro molte volte a partire da “dialogo tra un impegnato e un non so”. Gaber e Sandro Luporini hanno raccontato gli ultimi decenni italiani come nessun vi era mai riuscito, con una lucidità e un anticonformismo unici. Questo brano contenuto nell’ultimo lavoro di Gaber, (diciotto anni fa), sembra scritto ieri, il che vuole dire che in questo ultimo ventennio tutto è cambiato, senza che nulla cambiasse veramente.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento