Gli “eroi” vanno in mountain bike

Mancano ormai pochi giorni a quella che è considerata a tutti gli effetti la maratona di mountain bike più dura al mondo. Il 12 giugno si terrà, infatti, la BMW HERO Südtirol Dolomites 2021, un’edizione che gli organizzatori vogliono vedere come simbolo della ripartenza, naturalmente nel pieno rispetto di tutte le normative che la situazione attuale richiede. 

Sulla linea di partenza del secondo sabato di giugno a Selva di Val Gardena ci saranno alcuni tra i più forti atleti del panorama internazionale del ciclismo off-road. Gli uomini gareggeranno sullo storico tracciato di 86 chilometri e 4.500 metri di dislivello, percorso ben conosciuto da Leonardo Paez, colombiano del Team Giant Polimedical e campione mondiale marathon nel 2019 e 2020. Sei volte sul podio della BMW HERO Südtirol Dolomites, è stato il primo ad aver scritto il proprio nome nell’albo d’oro dell’edizione di esordio di HERO Dubai 2020, tappa del circuito internazionale HERO Series. Accanto a lui, un altro specialista delle prove di lunga distanza, Alban Lakata, austriaco del Team Bulls, 42 anni: tre volte iridato marathon, il secondo titolo lo conquista nel 2015 proprio sulle Dolomiti della HERO nell’edizione che ha ospitato i Mondiali. Con questi importanti titoli, vanta anche quattro argenti mondiali. Tra le fila maschili, da seguire anche lo svizzero Urs Huber e i tedeschi del Team Bulls, Frey Martin e Simon Schneller, senza dimenticare gli outsider, che potrebbero riservare delle sorprese.

Grandi nomi anche tra le atlete che si contenderanno il titolo HERO 2021 sul percorso di 60 chilometri con 3.200 metri di dislivello. Anche qui si conferma la lunga tradizione della Svizzera nel mondo off-road con Ariane Lühti del Team Salusmed, che si fregia della medaglia di bronzo conquistata ai mondiali marathon del 2020 e attuale leader del ranking mondiale della UCI MTB Marathon Series. Molta attenzione dovrà però prestare alla slovena Blaza Pintaric che, punta a conquistare la prima posizione. Molto determinata anche la lituana, ma ormai naturalizzata italiana, Katazina Sosna del Torpado Südtirol International MT Team, attualmente al terzo posto nel ranking UCI MTB Marathon Series di cui punta a essere vincitrice.

FOTO: HERO Dolomites_© Freddy Planinschek 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento