I pronostici per la Granfondo di Fiemme e Fassa

Trentasette nazioni presenti per un totale di oltre 5000 partecipanti alla 49.a edizione, al via domani alle ore 8 da Moena. I primi pettorali in partenza saranno quelli degli élite del circuito Visma tra cui gli svedesi Emil Persson, vincitore 2021, e Max Novak, attuale leader nella classifica Visma, oltre al norvegese Tord Asle Gjerdalen che, viste le previsioni meteo soleggiate, non mancherà di indossare in gara i suoi ‘Ray-Ban’. Dalla Norvegia arriva però un’amara notizia: Marit Bjørgen, l’atleta più titolata in assoluto tra medaglie olimpiche, mondiali e svariati podi in Coppa del Mondo, è risultata di recente positiva al Covid. Costretto a rinunciare alla Marcialonga anche lo svedese Oskar Kardin il quale, mentre si stava allenando a Livigno, è stato travolto da un’auto, per fortuna per lui niente di grave e presto lo rivedremo di nuovo sugli sci. Fra le donne occhi puntati sulle due leader del circuito Britta Johansson Norgren e Ida Dahl.

Ski Area Catinaccio a Vigo di Fassa

L’Italia punta ad entrare in top 20 con l’altoatesino Dietmar Nöckler (Fiamme Oro) del Team Robinson Trentino, reduce da una buona prestazione ottenuta nell’ultimo Pro Event in Svizzera a La Diagonela (29°) e poi, a caccia di un buon risultato, ci sono anche gli azzurri di casa con Mauro Brigadoi e Francesco Ferrari del Team Internorm Trentino. Marcialonga quest’anno sarà anche prova di Coppa Italia e al via ci sarà pure la leader di classifica Ilenia Defrancesco, lo scorso anno 18.a e miglior italiana, inseguita da Elisa Brocard, entrambe del CS Esercito.

Foto: Newspower

Expert f.lli Tomaselli
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email