Il circo si sposa con l’Enrosadira al Museo ladino

Al Museo Ladino di Fassa è stata inaugurata la quarta edizione di Circen Dolomites Festival, la rassegna di eventi circensi organizzata dai giocolieri di Circensema con il sostegno della Cooperativa Sociale INOUT, che fino al 6 agosto animeranno le montagne e le piazze fassane.

Il festival di circo delle Dolomiti, da sempre volto a valorizzare il territorio, le persone e la lingua e la cultura ladini, è quest’anno dedicato all’Enrosadira, il fenomeno che all’alba e al tramonto vede le montagne tingersi dei colori caldi del fuoco e che negli anni ha emozionato le genti e ispirato artisti e letterati. Al Museo Ladin, partner ufficiale del festival, è stata inaugurata la mostra “Enrosadira”, una raccolta di opere del pittore fassano Giuseppe Soraperra, fondatore nel 1941 dell’Istituto d’arte di Fassa a lui dedicato.

L’allestimento presenta dipinti di pregevole fattura realizzate tra gli anni ’40 e gli anni ‘60 del secolo scorso, raffiguranti nella maggior parte dei casi le più celebri vette dolomitiche infuocate dal sole. Il massiccio del Sella, il Catinaccio, il Cimon de la Pala e molte altre cime riportate su tela dal Soraperra che rimarranno esposte al museo fino a ottobre e a seguire verranno trasferite al Liceo artistico di Fassa in occasione dei festeggiamenti per l’inaugurazione della nuova struttura, posticipata negli anni a causa dell’emergenza sanitaria.

Al Museo, che nella settimana di festival proporrà eventi speciali a tema circense, è stata proposta la teatralizzazione circense della leggenda di Re Laurino e del suo giardino di rose, presentata da Pol, Giulio e Amelia, artisti della Scuola di Circo Bolla di Sapone di Trento. Il gruppo di cantanti e musicisti fassani di Cianton da marevea ha poi riempito con le sue note le sale del museo, allietando l’apericena allestito dal ristorante L chimpl  e dall’Agritur Weiss di Tamion, accompagnato dall’acqua Cedea di Alba di Canazei. Già nel corso della mattinata al Museo un folto gruppo di bambini aveva partecipato ad un laboratorio di sostenibilità nato dalla collaborazione tra staff del Museo e del Circen Festival, quest’ultimo certificato come Eco Evento Pro dall’APPA del Trentino, l’Azienda provinciale per la protezione dell’ambiente. Ogni giorno per una settimana tra panorami mozzafiato il pubblico è invitato agli eventi del festival, con un programma vario e particolarmente adatto ai più piccoli, visibile insieme a tante altre curiosità e informazioni sul sito www.circendolomitesfestival.com

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento