Il Dolomiti Ski Jazz parte dal Ciampac e da Cembra

La 26a edizione di Dolomiti Ski Jazz parte dal Ciampac (Alba di Canazei) con il concerto di un Organ Trio, guidato da Marco Castelli, in programma venerdì 8 alle ore 12 al rifugio Crepa neigra alle origini dell’Avisio e in serata all’altro estremo della valle, al teatro di Cembra.

Marco Castelli si presenta al Ciampac a mezzogiorno alla testa di un Organ Trio, Marco Castelli (sassofoni), Matteo Alfonso (organo Hammond), Marco Vattovani (batteria e elettronica), proponendo i brani dell’ultimo album pubblicato con questa formazione. “Space Age” è intriso di aromi speziati, che vanno dallo ska al reggae, dall’afro-jazz al latin. La musica del Trio è energetica ma elegante, ricca di colori imprevedibili, assolutamente unica nel genere. Il repertorio comprende pezzi originali di Marco Castelli, ma anche composizioni di autori provenienti da mondi musicali diversi come Tom Waits, Dollar Brand e Armando Manzanero.
Il concerto, come tutti i concerti sulle piste, è gratuito.

In serata al nuovo teatro di Cembra alle 20.45 esordirà l’ottetto Roaring Cats, con base ad Amsterdam, uno dei progetti più promettenti e autentici della scena swing e hot jazz internazionale. La piccola orchestra rappresenta scenograficamente e sonoramente le atmosfere degli anni ‘30 e ‘40 del secolo scorso con arrangiamenti originali delle più belle canzoni mai scritte nel mondo del jazz e con composizioni originali. |
I concerti serali nei teatri sono a pagamento. Acquista qui il tuo biglietto.

Roaring Cats sarà sabato 9 a Bellamonte (Chalet 44 Aline Lounge) aull’Alpe di Lusia alle 12.

Nella foto: Roaring Cats

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email