Il Ministro dell’Economia e delle Finanze e il Comandante Generale della Guardia di Finanza premiano gli atleti delle Fiamme Gialle

Si è svolta oggi a Predazzo, presso la sala polivalente della Scuola Alpina della Guardia di Finanza, la Cerimonia di premiazione degli atleti del Gruppo Sciatori delle Fiamme Gialle che si sono particolarmente distinti per l’attività agonistica invernale 2023/2024.

Presenti il Ministro dell’Economia e delle Finanze On. Giancarlo Giorgetti, il Comandante Generale della Guardia di Finanza Gen.C.A. Andrea De Gennaro, il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente del CIP Luca Pancalli, il Presidente di Sport e Salute Marco Mezzaroma, il Comandante in Seconda Gen.C.A. Sebastiano Galdino, l’Ispettore per gli Istituti di Istruzione Gen.C.A. Bruno Buratti, il Comandante Interregionale Italia Nord-Orientale Gen.C.A. Carmine Lopez, il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Gen.B. Antonio Marco Appella, il Presidente della FISI Flavio Roda, il Segretario Generale della FISG Ippolito Sanfratello e numerose autorità Sportive e Militari. L’evento ha avuto inizio con la proiezione di un video celebrativo dei successi relativi alla stagione invernale appena conclusa. Un breve excursus dei successi recentemente consegnati all’immaginario collettivo degli sportivi italiani.

Ad aprire la serie di interventi, il Comandante del Centro Sportivo Gen.B. Appella che dopo aver fatto gli onori di casa e aver ricordato che quest’anno ricorrono i 250 anni della Guardia di Finanza, ha salutato la prima medaglia olimpica delle Fiamme Gialle Franco Nones, il campione olimpico di Lillehammer Giorgio Vanzetta e la vincitrice di 5 medaglie olimpiche sempre a Lillehammer, nonché Membro Onoraio CIO, Manuela Di Centa. “I giovani atleti, affermati campioni e campionesse fieri della loro appartenenza alle Fiamme Gialle, sono espressione in ambito olimpico e paralimpico, dell’eccellenza sportiva italiana nel mondo”.

A seguire ha preso la parola il Presidente di Sport e Salute Mezzaroma “è un piacere essere qui in un luogo antico, nella Scuola Militare Alpina più antica al mondo, da dove è partita la valanga azzurra fino ad arrivare ai campioni di oggi del calibro di Sofia Goggia. Le Fiamme Gialle sono una fucina di campioni, ma anche animatori dello sport di base e promotori della cultura sportiva. Già da tempo avete avviato progetti sociali che favoriscono l’inclusione, che mirano alla costruzione della personalità, e siete stati tra i primi ad incarnare un nuovo modello che non punta solo ai risultati, ma che dedica donne, uomini e risorse ai progetti sociali, alla formazione ed alla promozione dello sport”.

Il Presidente del CIP Pancalli, sempre vicino alla Guardia di Finanza e alle Fiamme Gialle in occasione di queste cerimonie che premiano grandi campioni, è intervenuto esprimendo “la mia personale riconoscenza nel saper dimostrare questa unità di famiglia olimpica e paralimpica, un atto che considero di civiltà. Credo che insieme si può costruire un Paese migliore anche grazie allo sport”.

Dorigoni

Il Presidente del CONI Malagò “Grazie Fiamme Gialle per aver inserito quattro nuove discipline, snowboard, skicross, curling e sci alpinismo, questo vuol dire che state guardando al domani, a quelli che sono i desideri, gli interessi, l’appeal delle nuove generazioni nei confronti di nuovi sport. Come Comitato Olimpico siamo molti riconoscenti di quello che fate, insieme lavoriamo benissimo, è una storia partita prima dell’arrivo del sottoscritto e che sono sicuro andrà avanti all’infinito”.

Il Comandante Generale Gen.C.A. De Gennaro ha poi tributato un saluto alla componente agonistica delle Fiamme Gialle “grazie a voi atleti per i risultati, per l’impegno che ci mettete. La strada si fa con il lavoro e con nient’altro, il lavoro è quello che trasforma una promessa in una realtà. Un saluto, un ringraziamento lo voglio rivolgere anche a coloro che stanno a fianco e dietro gli atleti, quelli che fanno in modo che gli atleti possano ottenere risultati che sono frutto di grinta, passione, perseveranza e talento. A tutti loro, e ai nostri atleti, testimoniamo la nostra riconoscenza per il lustro che hanno portato alla Guardia di Finanza e allo Sport italiano”.

Arredamenti Depal

A conclusione ha preso la parola il Ministro On. Giorgetti che ha sottolineato “il piacere di essere qui a Predazzo a celebrare i risultati sportivi, in questo luogo storico che ospiterà il villaggio olimpico per le prove nordiche delle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi. Grazie a nome del vostro Ministro e di tutti gli italiani per le emozioni che con le vostre vittorie avete regalato a tutti noi. Grazie a tutti Gruppi Sportivi della Guardia di Finanza per il lavoro in sinergia con il Comitato Olimpico e Paralimpico e le Federazioni sportive, senza il quale non sarebbe stato possibile raggiungere questi eccellenti risultati. Siamo tutti fieri e orgogliosi di voi. Dovete essere fieri anche per quello che rappresentate soprattutto per i giovani, voi atleti siete i migliori e i più efficaci testimoni dei valori su cui lo sport e le competizioni sportive si fondano. La lealtà, la correttezza, la solidarietà, lo spirito di squadra, il dare meglio di sé e il saper riconoscere il valore dell’avversario, valori idealmente racchiusi in un’unica parola: sportività”.

Momento centrale della cerimonia è stata la consegna delle ricompense di ordine morale, da parte delle massime Autorità presenti, agli atleti del settore assoluto che, nel corso della stagione hanno conquistato complessivamente 13 medaglie ai Campionati Mondiali, 11 medaglie ai Campionati Europei, 3 Coppe del Mondo di specialità, 68 podi in prove di Coppa del Mondo, 4 medaglie ai Giochi Olimpici Invernali Giovanili, 3 medaglie ai Campionati Mondiali Junior, 14 titoli italiani assoluti e 18 titoli italiani di categoria.

Di seguito tutti gli atleti premiati:

  • Sofia GOGGIA, Gregorio BERNARDI, Nicol DELAGO, Max PERATHONER (sci alpino);
  • Dorothea WIERER, Nicola GIORDANO ed Elia ZENI (biathlon);
  • Davide GHIOTTO, Andrea GIOVANNINI, Michele MALFATTI (pattinaggio su ghiaccio –
    pista lunga);
  • Pietro SIGHEL, Andrea CASSINELLI, Chiara BETTI, Margherita BETTI (pattinaggio su
    ghiaccio – short track);
  • Elia BARP, Davide GHIO (sci di fondo)
  • Lucia DALMASSO (snowboard);
  • Simone DEROMEDIS (skicross);
  • Katia MASCHERONA e Lisa MORESCHINI (sci alpinismo);
  • Manuel SENONER e Bryan VENTURINI (combinata nordica);
  • Giacomo BERTAGNOLLI e la guida Andrea RAVELLI (sci alpino paralimpico)
  • Fabiola MIRAGLIO MELLANO (sezione giovanile biathlon)
Expert f.lli Tomaselli
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email