Il programma di AMO Festival 2024

E’ stato inaugurato venerdì 7 giugno al Palazzo della Magnifica Comunità “AMO Festival 2024” con la presentazione del programma e a seguire lo spettacolo di Poetry Slam con AltroVerso al Bar L’Ortica.

Sabato l’inaugurazione della mostra Atti Creativi che resterà aperta fino al 15 giugno al  Centro di Arte Contemporanea di Cavalese. L’sposizione artistica di AMO Festival riunisce le opere di 16 artistə dal Trentino Alto-Adige e da fuori regione. Con Angela Zanato, Elisa Giacomelli, Franz, Icaro Tuttle, La Chigi, Ludovica Faro, Mattia, Nikky Terzer, Nicolò Vanzetta, Pier Doliana, Violante, Ylenia D’Alonzo, Cec Bautista, Skat, Giulia Lazzaron e Fiore.

Che rapporto esiste tra musica e arte? Proviamo a dare una risposta con il laboratorio “Artify” mercoledì 12 giugno ore 18.30, che porterà ə partecipanti a visitare la mostra “Atti Creativi”.

Il programma prosegue con:

Love is real | sabato 15 giugno, dalle 11.00 alle 17.00 Centro di Arte Contemporanea di Cavalese. Ritratti fotografici con il duo di “Love is Real Photography”.

Disegna la tua Venere | sabato 15 giugno, dalle 11.00 alle 12.00, Centro di Arte Contemporanea di Cavalese. “Disegna la tua Venere” partirà con una presentazione del libro Venus edito da Casa Editrice Peacock, approfondendo i temi legati alla Venus nella storia dell’arte e la Body Positivity. Chiederemo a chi parteciperà di presentarsi, e poi successivamente per chi volesse, raccontare e condividere qualcosa di sé in merito ad accettazione del corpo, qualche esperienza.Per la parte pratica, ci sarà un esercizio di fenomenologia del corpo, per cui ə partecipanti, chiudendo gli occhi e toccandosi il volto, dovranno lasciare dei segni sul foglio da disegno. Questa è una pratica per conoscere se stessə senza giudizi o pregiudizi, cercando di rappresentare ad occhi chiusi le forme e le sensazioni che si hanno, conoscendo un po’ di più il proprio corpo attraverso il disegno. Segue un momento di confronto focalizzato sulle sensazioni provate durante l’esercizio.

Rapporti come fiaba e realtà | sabato 15 giugno, dalle 16.00 alle 17.00 Centro di Arte Contemporanea di Cavalese

In occasione del 15 giugno, l’artista Fiore presenterà il suo libro illustrato e il progetto attorno ad esso. Attraverso il racconto delle fiabe e dei loro personaggi, l’artista avrà modo di interagire direttamente con il pubblico: ragionare insieme sull’importanza dei nostri rapporti e come essi influiscono sulla nostra identità aiuterà a identificarsi con i protagonisti di quei mondi immaginari.

Che genere di albo? | giovedì 13 giugno, ore 20.30
Sala Frasnelli, Biblioteca di Cavalese

Ideato e condotto da Cristina Cassese e Federica Chiusole, il seminario si rivolge a mamme e papà, nonne e nonni e a chiunque desideri acquisire gli strumenti fondamentali per la decostruzione degli stereotipi di genere e di educazione alle relazioni e all’affettività attraverso gli albi illustrati.

Dinamiche sociali di conformità ed esclusione: uno sguardo in prospettiva | sabato 15 giugno, dalle 10.00 alle 12.00, Palazzo Magnifica Comunità di Fiemme

Tavola rotonda, con prospettive differenti, che consentirà di approfondire il tema della conformità e capire l’impatto che questo ha sulla nostra società. Grazie al contributo delle realtà coinvolte, avremo modo di osservare con lenti diverse e in modo più ampio questa tematica. “Cosa è considerato conforme? Cosa non lo è?” e soprattutto: “da dove parte questa distinzione?”. Un percorso che parte dalle nostre radici, portando poi il focus sul nostro presente, tra attivismo, diritto e società. Introduce Giacomo Panozzo, divulgatore storico valligiano.

Ganascia Teatro | sabato 15 giugno, dalle 14.30 alle 15.30 | Centro di Arte Contemporanea di Cavalese

Il museo come luogo di immaginazione e racconto. La compagnia teatrale Ganascia di Trento ci racconta storie di inclusione, a piedi fra le opere del museo.

Fassa Coop

ParliAMO di Coming Out | proiezione e dibattito | sabato 15 giugno, dalle 15.00 alle 17.00

Sala Glow, Biblioteca di Cavalese, con proiezione del film  “Vergot” della regista trentina Cecilia Bozza Wolf, documentario ambientato in Val di Cembra che racconta il complesso tema dell’accettazione dell’omosessualità. A seguire, un dibattito in compagnia di A.Ge.D.O. Trento, associazione che raggruppa parenti e amici di persone LGBTQIA+.

Ingresso gratuito a tutti i talk

La natura si moltiplica | dalle 9.00 alle 10.00, Parco della Pieve di Cavalese

Visita guidata al Parco della Pieve, attraverso uno sguardo che pone la natura al centro, attraverso la sua capacità di moltiplicarsi e riprodursi. A cura della dott.ssa forestale Ilaria Zorzi.

Dorigoni

AMO Village | Sabato 15 giugno | dalle 11.00 alle 17.00, Giardinetti della Biblioteca di Cavalese.

Presentazione ed esposizione di prodotti e merchandising artigianali e locali con 1000mt LAB, Dorà second hand, libreria Utopia, Nicolò Tarocchi, nico. glycerin e La Pettirosso.

Lettura dei tarocchi con Nicolò | dalle 14.00 alle 17.00, Giardinetti della Biblioteca di Cavalese. Astrologo e Cartomante Pop. Nicolò desidera offrire agli altri la stessa chiarezza e il medesimo sostegno che i tarocchi hanno dato a lui.

Sabato 15 giugno

 AperitiviAMO | dalle 17.00 alle 21.00, Pagoda (Cavalese)

Si balla alla Pagoda di Cavalese! Aperitivo con musica e Birra di Fiemme organizzato dall’associazione Afroditelo A.p.s.

Drag Show | dalle 21.30 alle 23.00, Bar L’Ortica

La seconda edizione di AMO Festival si conclude al top con l’incredibile spettacolo delle Salamandra Sisters, gruppo Drag di Mantova.

Immobiliare Scorpion
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento