Il re della Rampa: Cologna domina l’evento “open” sulla pista Olimpia III

La salita dolce amara dell’Alpe del Cermis, lungo la celebre pista Olimpia III, ha accolto questa mattina la Rampa con i Campioni, l’evento “open” con al via oltre 100 atleti.

Lo svizzero Dario Cologna è stato incoronato “Re” della Rampa, sulla salita dove in passato ha conquistato ben 4 edizioni del Tour de Ski. Lo svizzero ha lasciato sgasare il norvegese Petter Jr Northug, il kazako Vladislav Kovalyov e il tedesco Ludwig Moch sulla pista Marcialonga, poi all’imbocco della salita si è portato in seconda piazza mettendo tutti in riga.

L’azione di giornata è stata firmata dall’austriaco Alexander Brandner-Egger e dallo scalatore Cologna, che ad 800 metri dall’arrivo registravano un vantaggio di 30” sugli inseguitori Moch e Northug. Sul tratto finale, dove si sfiora la pendenza massima del 30%, è spuntata la bandiera rosso-crociata del fan club di Dario, con i tradizionali campanacci a scandire il ritmo. Lo stesso Cologna ha messo poi la quarta per lo sprint finale, sverniciando l’austriaco Brandner-Egger, secondo, mentre da dietro Petter Northug è risalito a “gran velocità” in apnea, chiudendo poi in terza posizione.

“È molto bello tornare, gareggiare e vincere – ha raccontato Cologna – mi sentivo molto bene. Per me essere qui è sempre una grande emozione, ho vinto quattro volte su questa salita. La prima volta nel 2009! Sono diventato anche campione del mondo in Val di Fiemme, quindi tornare qui è sempre piacevole. È anche bello vedere che ho ancora una buona forma. Spero di poter tornare anche l’anno prossimo!”

Al via questa mattina anche Niklas Dyrhaug (9°), ex campione norvegese vincitore di due ori e un bronzo mondiali, e Friedrich Nöckler, papà dell’atleta di Coppa del Mondo Dietmar. Friedrich (classe ’53), ha perso il bastoncino sulla prima salita di Lago, ma è riuscito comunque a portare a termine la prova in 51.a posizione.

Tra le donne successo per la svedese Anna-Karin Stromstedt, seguita dalla tedesca Sigrid Mutscheller e dalla kazaka Darya Ryazhko, mentre l’ex campionessa di casa Antonella Confortola ha chiuso 50.a assoluta.

Foto: Newspower

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento