Impara l’arte: a Predazzo la fiera della formazione professionale

Venerdì 19 maggio i Centri di Formazione Professionale della Provincia di Trento hanno presentato la manifestazione “Impara l’arte” un’offerta orientativa rivolta ai ragazzi delle medie, ai loro genitori ed alla cittadinanza, presso lo Sporting Center di Predazzo.

Si tratta di una fiera delle proposte formative professionali di tutti i centri del Trentino orientale. Oltre ai centri ENAIP del territorio, figuravano anche la Fondazione Mach (S. Michele), l’Opera Armida Barelli e il Centro Moda Canossa. Ogni centro ha operato congiuntamente per offrire un’opportunità di scelta alle famiglie ed agli studenti nel delicato momento dell’iscrizione alla scuola superiore.

Hella - We design cool shadows

Il direttore del CFP di Tesero, Dino Moser, ha sottolineano con decisione la specificità della scuola professionale e la posizione di eccellenza che ha conquistato e consolidato nell’offerta formativa sul territorio. Mattatore della mattinata è stato Alex Arici, formattore e comproprietario di Radio Fiemme, che ha collaborato alla formazione dei ragazzi impegnati nel ruolo di guide e ha poi gestito il flusso dei numerosi ragazzi accorsi coi loro insegnanti.

Molto importante la presenza degli operatori economici del territorio, come l’associazione artigiani, e delle autorità in rappresentanza delle quali hanno parlato ai ragazzi il presidente della Comunità della Valle di Fiemme Giovanni Zanon e il sindaco del comune ospitante, Maria Bosin, che hanno parlato con franchezza ai ragazzi convenuti riguardo al futuro.

L’occasione che si offre è di visitare, guidando gli stessi in un percorso esperienziale, alla scoperta degli spazi, luoghi e laboratori che la formazione professionale offre, accompagnati da docenti ed allievi delle scuole professionali per compiere una scelta scolastica consapevole ed ambire ad entrare nel mondo del lavoro, con conoscenze e competenze culturali e professionali che pongono la formazione professionale ai vertici delle statistiche di occupazione dei diplomati e/o qualificati.

Un strada quindi privilegiata e concreta per diventare professionisti del domani nel rispetto dei diversi ambiti professionali: gastronomia e arte bianca, accoglienza e ospitalità e il settore legno.

Cemin Sport

L’obiettivo è quello dal quale traspare la garanzia di una eccezionale accoglienza e di una comunità di cui ognuno si sente parte integrante, privilegiando l’inclusione sociale, sposando una serie di valori importantissimi che includono l’educazione e l’orientamento, come fattori basilari per determinare la formazione della personalità.

Da queste considerazioni si comprende l’importanza di un evento carico di significato, sia per l’Istituto che lo ha promosso che per la famiglia chiamata a scegliere il meglio per i propri figli, per il loro futuro inerente al settore d’indirizzo.

Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email