Impianti, è ufficiale: si apre il 17

L’assessore provinciale al Turismo Roberto Failoni lo ha ufficializzato ieri, dopo la firma dell’ultima ordinanza in materia di Covid-19. Gli impianti di risalita in Trentino riapriranno mercoledì 17 febbraio, appena dopo il carnevale e nel bel mezzo della settimana, così da evitare una “corsa” agli sci.

Non sarà, ovviamente, un’apertura totale: il numero massimo di presenze giornaliere per comprensorio sciistico è fissato al 30% della portata oraria complessiva degli impianti di risalita aperti. A titolo d’esempio: se una stazione sciistica potesse gestire normalmente 12.000 utenti all’ora, il numero degli sciatori ammessi giornalmente non potrebbe superare le 3.600 unità. La gestione degli skipass plurigiornalieri, settimanali e stagionali va gestita attraverso un sistema di prenotazione che permetta agli abbonati di avere il posto garantito nel limite del contingente giornaliero. Dove possibile, l’accesso deve essere gestito attraverso un’applicazione per controllare in maniere virtuale le code. Rimane il limite imposto a livello nazionale della capienza al 50% degli impianti di risalita, così come l’obbligo di mascherine e distanziamento. L’ordinanza provinciale prevede, inoltre, che i ristoranti e i locali in quota possano gestire il servizio solo con posti a sedere, rispettando il numero massimo di clienti in contemporanea previsto dall’attuale normativa in materia. L’ordinanza completa è consultabile qui.

Nel frattempo, sembra essere certo il prolungamento del divieto di spostamento tra regioni fino al 5 marzo. Impianti aperti, quindi, ma solo per i trentini. 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento