In Trentino si fermano calcio e pallavolo

La FIGC del Trentino ferma il calcio in provincia, ad eccezione del campionato di eccellenza maschile. È stata infatti deliberata fino al 30 gennaio la sospensione di tutte le attività del settore giovanile e scolastico, comprese quelle dei Centri Federali Territoriali e del Programma di Sviluppo Territoriale.

Visto che alcuni campionati sono fermi per la pausa invernale, la delibera ha ricadute sul calendario di alcuni gironi dell’Under 17 e dell’Under 15. Si ferma, quindi, anche il Fiemme Casse Rurali che avrebbe dovuto vedersela con l’Alense e con il Predaia.  Per la squadra del Fiemme impegnata con il campionato di promozione è invece rinviata la sfida contro il Sacco S. Giorgio.

Sospese anche le partite di Coppa Italia di Calcio a 5 di serie C1, che vedevano il Futsal Fiemme impegnato contro il Gostivar e il Mezzolombardo.

Il provvedimento federale non consente neanche lo svolgimento di tornei, gare amichevoli e allenamenti congiunti tra società diverse.

Anche la Federazione Italiana Pallavolo del Trentino e dell’Alto Adige ha deliberato in questa direzione, sospendendo per tre settimane (fino al 23 gennaio) i campionati di categoria, così da consentire di “monitorare ulteriormente l’impatto dell’aumento dei contagi sull’attività societaria e soprattutto per consentire alle società di potersi organizzare al meglio rispetto all’obbligo di green pass rafforzato per tutti gli atleti al di sopra dei 12 anni”.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento