Inizia l’estate sul Latemar

Hella - We design cool shadows

Inizia dal 15 giugno l’estate del Latemar tra sentieri rinnovati in quota e novità gastronomiche. Il tutto secondo lo slogan “Aria pura, Natura incantata”. Una montagna che propone una fitta rete di sentieri tematici, ideali per escursioni a piedi in famiglia ed in bicicletta nell’ambito di una politica ambientale che qui è sempre stata orientata sulla sostenibilità: aperto fino a domenica 6 ottobre (tutti i giorni). Il tutto tra novità gastronomiche e sentieri rinnovati.
DAL 15 GIUGNO: COLAZIONE SULL’OBERHOLZ.
Al rifugio Oberholz nel cuore delle Dolomiti dal 15 giugno, ogni giovedì e sabato, in tavola una speciale colazione a 2096 metri di altitudine.
L’evento clou settimanale sotto il Latemar si ripeterà fino a sabato 5 ottobre (compreso): ogni giovedì e sabato dalle 8.30 alle 10 del mattino. Si tratterà di “Colazione sull’Oberholz”, esperienza unica che comprenderà salita e discesa con la seggiovia e colazione con prodotti tipici, per i bambini sotto i 6 anni sarà gratuita. Orari seggiovia panoramica Obereggen-Oberholz: prima salita ore 8.30, ultimo ritorno alle 18 (oberholz@latemar.it.). Durante la giornata si possono degustare nel rifugio, specialità come il risotto al pino mugo, gnocchi di patate con pino mugo con Kirnig, funghi nobili biologici dell’Alto Adige, pasta al pane croccante di segale con ragù di selvaggina e mirtilli rossi, sella di cervo grigliata; strisce di speck rosolate, ed ovviamente il kaiserschmarrn, la dolce frittata dell’Imperatore con marmellata di mirtilli rossi fatta in casa.
NOVITA’ GEOTRAIL DOS CAPÈL
Sempre il 15 giugno ecco un’altra novità: aprirà i battenti il rinnovato sentiero Geotrail Dos Capèl, escursione di media difficoltà nell’area di Predazzo a 2200 metri di altitudine, per bambini e famiglie (durata: 2 ore, dislivello 268 metri, lunghezza 3,5 chilometri). Il rinnovato Geotrail Dos Capèl (2200 metri di altitudine) rinnovato per offrire un’immersione tra rocce, piante e fossili che raccontano le Dolomiti Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Lungo il sentiero si incrociano 19 postazioni ricche di informazioni sul luogo: contenuti visuali, tattili, audio.
LATEMARIUM. Geotrail Dos Capèl è uno dei sentieri principali del Latemarium composto da una serie, infinita di emozioni. Le terrazze panoramiche Latemar.360° offrono una vista mozzafiato sulle catene montuose dominate dai ghiacciai. Il percorso Avventura Latemar.Natura permette alle famiglie di ampliare in modo divertente le proprie conoscenze su flora e fauna. Chi ama, invece, la tranquillità può scegliere il percorso Latemar.Panorama: tre chilometri ai piedi delle pareti rocciose ed isole per la sosta. Le stazioni interattive che si incontrano lungo il sentiero Latemar.Alp, percorribile anche con passeggino, raccontano ai visitatori il mondo agricolo alpino. A Pampeago il Latemar.Art mette in mostra opere di artisti famosi.
Il massimo per gli appassionati di sport alpini è un’escursione lungo il sentiero Latemar.Torredipisa, costeggiando canaloni e torrioni rocciosi fino a raggiungere il rifugio Latermarhütte/Torre di Pisa, a 2.671 metri con vista verso il maestoso gruppo della Marmolada. Sul Passo Feudo, sopra il paese di Predazzo, il percorso didattico Dos Capèl racconta la storia di un mare tropicale e di grandi vulcani, ed accompagna con il percorso Latemar.Geotrail in un viaggio che porta indietro a 245 milioni di anni fa, alla scoperta della geologia della regione.
Per un rientro a Obereggen all’insegna del benessere si può scegliere il percorso tematico Latemar.Relax, che si snoda lungo dolci pendii coperti di prati.

Cemin Sport
Martino Vanzo
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email