#io leggo perchè, come donare un libro alle scuole

3,4 milioni di studenti coinvolti, 20.388 scuole, 2.743 librerie Più di 1 scuola italiana su 3 iscritta all’edizione 2021. Sono i numeri di #ioleggoperché, la grande iniziativa sociale che ha portato nelle biblioteche scolastiche italiane 1 milione e 400mila libri nuovi in cinque anni.

La sesta edizione – che vede il periodo delle donazioni dal 20 al 28 novembre 2021 – è realizzata con un sinergico lavoro di squadra dall’Associazione Italiana Editori (AIE), con il sostegno del Ministero per la Cultura – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e del Centro per il Libro e la Lettura, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si conferma inoltre la collaborazione con l’Associazione Librai Italiani (ALI), il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL) e l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e molti altri.

#ioleggoperché in valle di Fiemme vede l’adesione di scuole e librerie. E’ una grande occasione perarricchire il patrimonio librario presente in ciascun plesso dell’Istituto comprensivo di Tesero, Predazzo e Ziano a disposizione degli studenti.

Tra il 20 e il 28 novembre 2021 chiunque lo desideri potrà recarsi nelle librerie Lagorai di Predazzo e Deflorian di Tesero, scegliere un libro, acquistarlo e donarlo ad uno dei plessi della Primaria o della Secondaria di primo grado dell’Istituto. Presso le librerie è depositata la lista dei libri scelti dalle referenti del progetto.

Gli editori faranno la loro parte donando alle scuole un monte libri pari al numero di volumi acquistati a livello nazionale, fino a un massimo di 100.000 libri, che verrà ripartito tra tutte le scuole iscritte.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento