La Cauriol non perde la bussola

Per tanto tempo l’orientamento della Cauriol è stato un tutt’uno con Remo Deflorian, che con tanta passione ha portato avanti il settore, contagiando con il suo entusiasmo tanti ragazzi. Grazie al “maestro Remo” a Ziano non è mai mancato un gruppo di giovani “orientisti” capaci di muoversi con agilità e velocità, e soprattutto con divertimento, nei percorsi da lui preparati alla ricerca delle lanterne bianche e arancioni. 

Deflorian è scomparso il 6 maggio, ma i semi della determinazione, dell’impegno e della passione che negli anni ha seminato stanno già germogliando. Il settore dell’orientamento della Cauriol ha perso quella che per tanto tempo è stata la sua bussola, ma non la direzione da seguire: quello che è stato il suo più stretto collaboratore, Michele Ausermiller, ha infatti dato la disponibilità a portare avanti il settore dell’orientamento estivo ed altre persone si sono dette pronte a dargli una mano, anche per quanto riguarda la versione invernale della disciplina. “In un momento di dolore come questo, è stato bello e incoraggiante vedere che il gruppo è pronto a raccogliere il testimone di Remo”, ha sottolineato il presidente della Cauriol, Nicola Vanzetta. 

La società quest’estate porterà avanti l’attività di orientamento per bambini e ragazzi, così da recuperare i mesi in cui non si sono potuti organizzare gli allenamenti. Inoltre, domani un gruppo di atleti della società sportiva di Ziano parteciperà alle gare in programma a Castelir. Un modo per ribadire che la Cauriol continuerà a portare i colori societari nel settore dell’orientamento. Quei colori che Remo Deflorian per tanto tempo ha indossato e che ora, anche in sua memoria, altri indosseranno con lo stesso orgoglio.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento