La ferrovia dell’Avisio: serata di Transdolomites a Pozza

Mercoledì 10 maggio l’associazione “Transdolomites” propone due eventi.

Il primo al mattino al Muse con il convegno sulla mobilità ferroviaria transalpina e le riflessioni post Olimpiadi Milano-Cortina 2026. Il secondo alle 20.30 a Pozza di Fassa, Sala Consiliare del Municipio- Piaz di Comun, dedicato alla valutazione del collegamento ferroviario Trento-Penia di Canazei. Titolo della Conferenza: “Ferrovia delle Valli dell’Avisio. Infrastruttura e servizio di connessione alla rete ferroviaria italiana ed europea.”

 L’Associazione Transdolomites APS nell’ottobre 2020 ha affidato allo Studio di Ingegneria IBV Hüsler AG di Zurigo l’incarico di elaborare lo studio “FERROVIA DELLE VALLI DELL’AVISIO VALUTAZIONE DI UN COLLEGAMENTO FERROVIARIO FRA TRENTO E LE VALLI DELL’AVISIO”

Il nuovo collegamento ferroviario proposto dalla città di Trento a Penia di Canazei è stato oggetto di diversi studi di fattibilità tecnico-economica. L’obiettivo dello studio Hüsler è stato la realizzazione di una valutazione comparativa di diverse opzioni di sviluppo, che attraverso un procedimento standardizzato e relativamente semplice (basato sulla “Standardisierte Bewertung” tedesca) possa dare indicazioni sulle potenzialità del nuovo collegamento ferroviario, o eventualmente di una sua possibile realizzazione parziale o per fasi. Il progetto del Treno dell’Avisio è parte anche di una visione più generale, sostenuta da Transdolomites e da altri autorevoli stakeholder del territorio dolomitico, che intende realizzare una rete di ferrovie alpine per la mobilità locale e turistica. In molti casi è possibile solo realizzare brevi tratti di nuova

infrastruttura con cui unire tronchi già esistenti, oppure ripristinare linee dismesse alcuni decenni fa. In questo modo si potrà ottenere una trasversale alpina con orientamento prevalente da est a ovest che collegherà tre Stati (Italia, Austria e Svizzera) e sette Regioni/Cantoni. I criteri progettuali e le scelte gestionali previste per il Treno dell’Avisio, di cui si è svolta la valutazione

Hella - We design cool shadows

tecnico-economica, possono pertanto costituire il modello di riferimento delle opere facenti parte di questa più ampia visione

 Al convegno interverranno:

Massimo Girardi, presidente di Transdolomites con il saluto e introduzione alla serata

 L’ing. Giovanni Saccà, Preside del Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani, Sezione di Verona: Presentazione Studio Ipotesi di percorso Ferrovia Avisio realizzato da Ing. Giovanni Saccà, coautore insieme all’arch. Thomas Demetz e al prof. Francesco Rossi del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Verona.

il Dott. Ferdinando Stanta, Esperto di regolazione e gestione dei servizi di trasporto: “Valutazione del collegamento ferroviario tra Trento e le Valli dell’Avisio” Autori dello studio: Ing. Willi Hüsler, Ing. Luca Urbani e Ing. Daniel Stäubli di Zurigo (CH) 

dentelin.eu
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email