La Filo di Predazzo presenta “Soteos-sottovoce”

L’anno scorso Donato Dellagiacoma Rossat vinse il primo premio alla 22ª edizione del Concorso per testi teatrali inediti promosso dalla Co.F.As. e destinato ad alimentare la “Collana del Teatro” attraverso la quale la Federazione, che riunisce le filodrammatiche attive sul territorio provinciale, intende contribuire al rinnovo e all’arricchimento del repertorio delle Compagnie associate. Il commediografo e regista di Predazzo ha ottenuto il più alto riconoscimento nella categoria riservata a testi drammaturgici destinati al pubblico adulto con l’opera dialettale in due atti intitolata “Soteós – Sottovoce”.

“Vicenda di attualità, verosimile – recitava la motivazione – che propone una riflessione interessante: la costrizione da Covid potrebbe portare a nuove opportunità. Il testo è piacevole, vivace. La scenografia è essenziale e non cambia ma il fitto dialogo e alcuni espedienti (la cantante, la TELE, zia Maria che va e viene) garantiscono il ritmo e la godibilità. Il lieto fine è forse “scontato”: lo è meno quella frase sussurrata “Grazie Covid”.

Ora il testo, in due atti, sarà rappresentato alla Casa della gioventù di Predazzo domenica 24 aprile alle ore 20.45 ad opera della Filodrammatica locale “R. Dellagiacoma”.

I protagonisti sono Teresa e Alberto, i loro figli Rita e Paolo, la zia Maria, oltre alla “tele” che interagisce con i personaggi in scena. Teresa e Alberto sono una coppia in crisi: lei gli chiede di andarsene di casa in quanto ritiene che il loro rapporto sia ormai logoro e senza possibilità di recupero; Alberto non ne è convinto, ma suo malgrado accetta e si appresta quindi a fare le valigie. Arriva però la pandemia con l’annuncio del lockdown e tutti (Alberto incluso) dovranno rimanere in casa e adattarsi alla situazione: i giovani studiano da remoto, Teresa lavora al pc, Alberto è in cassa integrazione. La situazione potrebbe diventare esplosiva e invece… Così alla fine, per ragioni diverse, tutti insieme, pur sottovoce, converranno nel dire “grazie Covid”!

E’ aperta la prevendita dei biglietti presso la cartoleria Bordiga. Ingresso 7 €, ridotto 5 €.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento