La Pat dice sì al collegamento funiviario del Rolle

Nei giorni scorsi la Giunta provinciale si è pronunciata positivamente sulla compatibilità ambientale del progetto di collegamento funiviario San Martino-Rolle e della pista da sci di rientro. La decisione ha recepito quanto emerso nel corso della seduta della Conferenza dei servizi del 10 dicembre scorso in cui le strutture provinciali e gli enti interessati avevano condiviso il progetto, indicando prescrizioni e condizioni specifiche per un ulteriore miglioramento ambientale e paesaggistico dell’opera, che dovranno essere recepite nelle successive fasi autorizzatorie e concessorie. Il progetto per la mobilità complessiva tra San Martino di Castrozza e passo Rolle prevede la realizzazione di un collegamento funiviario tra l’abitato di San Martino e passo Rolle (con 4 stazioni: “Bellaria – Nasse – Fosse di Sopra” e “Fosse di Sopra – passo Rolle”) e una nuova pista da sci di rientro “Panoramica”, che parte da Malga Fosse per arrivare a Nasse.

L’idea progettuale è quella di collegare le località di San Martino di Castrozza e il Passo Rolle tramite una cabinovia decaposto.  L’obiettivo è quello di far sì che le ski aree Tognola, Ces, Colverde e Passo Rolle non siano più viste come singole aree sciistiche accessibili esclusivamente tramite i mezzi privati dai rispettivi parcheggi di arroccamento, ma come un unico comprensorio con diverse porte di accesso facilmente raggiungibili dal centro abitato.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento