Latemar Mountain Race, sul podio anche un atleta di casa

A trionfare sul traguardo di Pampeago sono stati infatti il valdostano di Torgnon Nadir Maguet e la valtellinese di Morbegno Alice Gaggi, dominatori incontrastati dal primo all’ultimo chilometro di gara. E per entrambi questo successo ha avuto un significato speciale. Per Maguet è finalmente arrivata una vittoria in una competizione estiva di rilievo dopo un’estate difficile dal punto di vista fisico, per la Gaggi invece l’affermazione le ha consentito prima di stabilire il nuovo record della gara, e quindi di aggiudicarsi la classifica generale del circuito La Sportiva Mountain Running Cup, del quale l’evento fiemmese rappresentava l’ultimo atto della nona edizione. Ai festeggiamenti di giornata hanno partecipato anche Dennis Bosire Kiyaka del team Autocogliati, secondo al traguardo, ma trionfatore nella generale del circuito dell’azienda fiemmese, e l’atleta di casa Stefano Gardener, alfiere del Cs Carabinieri e fondista della nazionale di sci di fondo (cresciuto sportivamente proprio con la Cornacci, l’unione sportiva che organizza l’evento), salito sul terzo gradino del podio.

“Organizzare un evento di corsa in quota, cercando di garantire i servizi a tutti i partecipanti non è mai facile. E se riusciamo ogni anno a soddisfare tutti è grazie all’esperienza che abbiamo maturato in tanti anni di gare, ma soprattutto per la disponibilità di tanti volontari in tutti i settori. Una squadra di oltre 100 persone che ci ha consentito di vincere anche in questa occasione. E pure il fattore meteo ci ha aiutato! Un grande successo, che consente di valorizzare il nostro territorio e le bellezze delle nostre montagne, grazie anche al percorso che proponiamo da tre edizioni”, ha commentato al termine della gara Alan Barbolini, presidente della Cornacci.

Foto: Pegasomedia

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento