Lavori pubblici in Fiemme- Terza parte

CASTELLO MOLINA DI FIEMME

Molte delle opere pubbliche previste per il 2021 e per i prossimi anni rientra nell’ambito del Progetto Avisio, un progetto territoriale integrato – spiega il sindaco Marco Larger – che coinvolge i Comuni presenti lungo la valle del torrente Avisio e, in particolar modo, quelli direttamente penalizzati dalla presenza dell’invaso di Stramentizzo. Per Castello Molina di Fiemme si tratta di circa 7.500.000 euro, destinati a interventi di vario genere, come la nuova caserma dei carabinieri, la riqualificazione del lungolago e del dosso di S. Giorgio e la ciclopedonale Molina-Aguai. Sono inclusi anche interventi di messa in sicurezza del ponte in Val Cadino, di regimazione delle acque (rio Valle a Castello e lungo la strada di Arodolo), di allargamento del cimitero di Stramentizzo, di potenziamento delle strade Marmolaia e Pala e altri lavori minori (per es. interventi di posa di sottoservizi). Con fondi propri, la Giunta invece ha in programma la sistemazione dell’ex bocciodromo e del campetto sportivo di Castello. Una zona sportiva sarà realizzata nella pineta. Sono in programma lavori di sistemazione e riqualificazione dei cimiteri di Castello e Molina. In un’ottica di risparmio energetico, sono previste opere al polifunzionale di Castello e la sostituzione dell’illuminazione pubblica con lampioni a led; in programma anche lavori di manutenzione e sistemazione di tratti dell’acquedotto. La Giunta intende sistemare l’arredo delle rotatorie agli ingressi del paese. Necessari anche alcuni lavori a strade forestali danneggiate da Vaia e opere di messa in sicurezza di fronti roccia a Molina e Predaia. A Piazzol si vogliono spostare i giochi per bambini nell’area delle feste, mentre a Predaia è in progettazione un nuovo parco. 

CAPRIANA

Strade, acquedotto e adeguamento di edifici pubblici sono le priorità della giunta comunale di Capriana per l’anno 2021. «Siamo una piccola comunità costituita da 586 cittadini – spiega al telefono il sindaco Sandro Pedot– ma dobbiamo comunque assicurare uno standard di vita paragonabile a tante altre località del Trentino». Ed ecco quindi pronti 120mila euro per la viabilità interna del paese e 250mila per quella forestale. Strade quindi sicure per muoversi sui 12,8 chilometri quadrati di territorio. Seicento mila euro andranno invece per adeguare l’acquedotto di Capriana e Carbonare. In particolare saranno rifatte le opere di presa e i serbatoi per l’acqua. Nell’anno in corso l’amministrazione ha come obiettivo ambizioso quello di riqualificare due edifici pubblici: il palazzo comunale e il teatro. Entrambe le costruzioni subiranno degli adeguamenti per complessivi 140mila euro. Infine un regalo per i sessanta bambini del paese con età da zero a dieci anni: sarà rinnovato il parco giochi con una spesa di venti mila euro. 

VALFLORIANA

Per quanto riguarda la viabilità forestale, il sindaco Michele Tonini fa sapere che, non appena le condizioni climatiche lo permetteranno, partiranno i lavori per il collegamento tra Malga Coston a Malga Sass e per il consolidamento della strada per la località Sèla al fine di renderla camionabile. Si procederà anche alla realizzazione del prolungamento della strada dei Brenzi, per permettere l’asportazione del legname. Proseguiranno, poi, i lavori di sistemazione (ripavimentazione e riorganizzazione degli spazi) dell’area attorno alla chiesa di Casatta, con il completamento delle scale di accesso al parcheggio. In frazione Villaggio sarà sostituita la fontana compromessa da tempo. Si interverrà con un finanziamento per la ristrutturazione della Chiesa di Montalbiano, per la quale il Consiglio Pastorale è in procinto di iniziare i lavori. Nel cimitero della stessa frazione è in fase di progettazione uno spazio per le urne cinerarie. Non appena ottenuta la concessione a derivare, si provvederà a completare la progettazione di una nuova condotta acquedottistica, volta a garantire una buona disponibilità di acqua, anche in caso di nuove residenze o di nuove strutture ricettive. Sempre in un’ottica di efficientamento idrico, si intende sostituire alcune condotte vecchie e compromesse ed operare per l’adeguamento delle vasche di accumulo. La Giunta punta anche a completare il rinnovamento dell’illuminazione pubblica. A Casatta, inoltre, verrà realizzato un nuovo parco giochi e verrà sistemata la strada d’accesso alla località Madonnina, danneggiata da Vaia. Nuovi parcheggi saranno progettati per le frazioni Casatta, Pozza e Valle.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento