Le mascotte olimpiche Tina e Milo arrivano in Val di Fiemme

A meno 2 anni dalle Olimpiadi, durante la seconda serata del Festival di Sanremo, sono state svelate le mascotte delle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali Milano Cortina 2026, Tina e Milo, due simpatici ermellini.

Tina, il cui nome deriva da Cortina, ha il manto chiaro e sarà l’emblema delle Olimpiadi portando con sé creatività, concretezza e curiosità. Suo fratello Milo, nome che deriva da Milano, ha il manto bruno e rappresenterà le Paralimpiadi, lui che è nato senza una zampetta e ha imparato a camminare sfruttando la sua coda. Ad accompagnare le mille avventure dei due ermellini anche “i Flo”, sei piccoli e simpatici bucaneve.

Per le mascotte comincia ora un periodo intenso che le vedrà incontrare curiosi ed appassionati nelle località che ospitano i “Giochi”: gli ermellini partiranno infatti per un viaggio che dal Festival di Sanremo li farà visitare tutte le località sede delle gare olimpiche.

Ski Area Catinaccio a Vigo di Fassa

Fra le tappe di questo spettacolare viaggio delle mascotte non manca quella della Val di Fiemme, che ospiterà le prove di sci nordico con sci di fondo, salto e combinata nordica, e per le Paralimpiadi fondo e biathlon, fra febbraio e marzo 2026.

Sabato 17 febbraio è previsto l’arrivo di Tina e Milo allo Stadio del Salto di Predazzo e allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero, in occasione dei Campionati Italiani U16 di Salto e Combinata nordica. Le due mascotte potranno così incontrare tanti giovani sciatori, appassionati e curiosi che a loro volta avranno l’occasione di cominciare a respirare la magia di quel sogno olimpico che si fa sempre più vicino.

Foto: Newspower

Expert f.lli Tomaselli
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento