“Leogra. Eredità di un paesaggio” al Nuovo Cinema Dolomiti

Ultimo appuntamento con “Nuovo Cinema Dolomiti” un ciclo di proiezioni all’aperto per riflettere sull’ambiente e sul turismo sostenibile promosso dal Museo geologico di Predazzo in collaborazione col Filmfestival di Trento, giovedì 18 agosto in piazza SS Apostoli a Predazzo alle ore 21 (in caso di pioggia al cinema teatro comunale).

Sullo schermo “Leogra. Eredità di un paesaggio” di Andrea Colbacchini, Italia 2022, 53′., presentato alla 70° edizione del Filmfestival Città di Trento.

Attraverso una serie di interviste agli abitanti di una valle del Veneto pre-alpino, il documentario descrive l’ambiente della montagna di mezzo ripercorrendone l’evoluzione paesaggistica dagli anni quaranta ad oggi. Le opinioni dei protagonisti si susseguono in un continuo contrappunto che ne interpreta il senso di appartenenza, il rapporto con il lavoro e con l’ambiente che circonda chi sui versanti della Val Leogra ha la propria casa, per scelta o per destino.

La pellicola ha ottenuto il Premio “Dolomiti patrimonio mondiale Unesco” e il Premio solidarietà Cassa rurale di Trento con la seguente motivazione.
Il documentario esplora la trasformazione del territorio e della società della montagna. Idee, speranze, progetti e osservazioni dei protagonisti sono in continua contrapposizione definendo lo smarrimento e l’inquietudine fra aspirazione alla modernità e le esigenze di nutrimento spirituale di coloro che, per volontà o per sorte, vivono i versanti della Val Leogra. Un dinamico linguaggio espressivo che alterna immagini che rimarcano la bellezza dei luoghi naturali alla serie di interviste ai residenti. Una testimonianza di nuove consapevolezze, opportunità e sensibilità, insieme a timori e fatica, che l’aspra bellezza della montagna concorre ad unire ed associare, nel cammino verso la comprensione della necessità di aiutare sé stessi e gli altri, nel ritrovare il senso perduto delle cose, l’equilibrio fra giustizia ambientale e sociale”.

Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Lascia un commento