L’ultima estate

14 gli appuntamenti che il bibliotecario di Canazei Domenico Volcan ha organizzato per quest’estate prima di lasciare la biblioteca per la meritata pensione.

Tant’è che le proposte si concluderanno martedì 31 agosto presso il cinema Marmolada con una serata per celebrare i 40 della biblioteca (e del bibliotecario) di Canazei allietata dai violini del “quartetto Alda Merini”.

Gli incontri inizieranno giovedì 8 luglio con la presidente della SAT Anna Facchini che dialogherà con Domenico Volcan.

Mercoledì 14 tornerà per l’ennesima volta la scrittrice Cinzia Tani con la sua ultima faticam “Angeli e carnefici”. Il 21 in piazza Marconi Mario Cimarosti presenterà “Lungo la via della seta” mentre il 27 al cinema Marmolada il giornalista Carlo Martinelli presenterà una serie di libri, ciascuno in 30 secondi. Un delizioso gioco da non perdere.

Venerdì 30 la giornalista della Rai ladina Margherita Detomas condurrà una serata per il centenario della nascita di Mario Rigoni Stern con la proiezione del filmato “Le stagioni di Mario”.

Agosto inizia il 3 con Susan e Alan Boyle che nel libro “Spiriti delle Dolomiti” hanno ripercorso il tragitto dei viaggiatori inglesi dell’80.

Giovedì 5 sempre alle 21 al cinema Marmolada “New Eos” presenterà lo spettacolo “La scelta del Jobrero”, mentre martedì 10 alle 17.30 in sala consiliare Massimiliano Unterrichter presenterà “Il risveglio del totem”.

Giovedì 12 un altro ritorno, quello di Ritanna Armeni con “E per strada la felicità”. Mercoledì 18 alle 17.30 Alberta Rossi presenta il libro per ragazzi “I colori delle Dolomiti” accompagnata dai “3D family project”.
Libri e musica anche Giovedì 19 agosto alle 21 con Chiara Iotti e il libro “No ve desmentegon: Richard Loewy e i giusti della val di Fassa” e le musiche del gruppo “Ziganoff”.

Martedì 24 alle 17.30 Valentino Corona presenta i suoi libri e Giovedì 26 Licia Campi Pezzi tornerà a parlare delle donne degli Asburgo: da Maria Teresa a Sissi.

Il 31 la serata che chiuderà un’esperienza quarantennale per aprirne una nuova. Come personale e forse anche come biblioteca.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento